Ci sentiamo solo tramite telefono, non ci siamo mai visti…

Buonasera,
vorrei raccontarvi una situazione che mi turba un pò.
Conosco un ragazzo tramite telefono/social da circa 1 mese che abita vicino a me. Lui ha 19 anni e ha avuto un passato abbastanza difficile, con psicologi, genitori separati ecc. Io parlo con lui solo tramite telefono, non ci siamo mai visti. Spesso è dolce, ride e scherza, spesso, quando gli dico qualcosa o gli faccio una domanda, lui non mi risponde e questo mi irrita un pò, così lascio stare. Oggi sono stata tutto il giorno fuori al balcone e, dato che abitiamo in due palazzine diverse ma sullo stesso piano,spesso lo vedo fuori con le cuffie che cammina per il balcone e diciamo che sembra come se giocassimo a nascondino: lui sta di spalle e cammina, io cammino verso la sua direzione sul mio balcone,appena lui si gira, io mi giro dandogli le spalle. Poi ho notato che, mentre mi sono girata verso di lui, lui si è girato di scatto, come se non volesse far vedere che stava guardando verso il mio balcone. Oggi ho avuto una grandissima possibilità di salutarlo dal balcone, ma ho avuto il rimpianto di non averlo fatto, perché è da tanto che mi prometto di fargli un piccolo cenno con la mano, ma ogni volta che lo vedo o tremo perché sono felice di vederlo e il cuore mi parte a mille, o non ho il coraggio, cosa che credo non abbia neanche lui. Ho paura di salutarlo perché ho paura che non gli interessi niente o che non mi voglia vedere, non so perché ma mi ha dato quest’impressione,anche se non credo sia così perché vedo che anche lui guarda nel mio balcone, o almeno credo e spero.
Detto questo vorrei cercare di avere più fiducia in me stessa e so che per averla devo prendere iniziative da sola per cambiarmi da questo punto di vista, ma vorrei anche non convincermi sul fatto che voglia sentirmi o meno, né l’opposto.
Ora ci ripenso più volte, ma mi dico che ogni cosa ha il suo tempo, che magari lo avrei salutato una volta averlo visto più volte sul balcone e continuo ad avere questo pensiero che mi turba, ma vorrei distaccare un attimo me da questo pensiero,perché non mi piace pensare pensare e pensare, rielaborare un pensiero e pensare come sarebbe andata se avessi reagito in un altro modo.
Se avessi dei consigli ne sarei grata,
grazie mille

Anonima


Cara anonima,
ti ringraziamo per esseri affidata a noi e per averci descritto così bene l’innamoramento alla tua età quando è tutto così intenso e forte da creare dubbi e dolori ma anche una felicità estrema quando riesci a vedere chi ti piace.
L’amore in adolescenza è vissuto molto intensamente, non devi sentirti strana se continui a pensarlo e ripensarlo o se vorresti dirgli mille cose ma poi non ci riesci. E’ naturale essere un po’ incerti!
Sei talmente giovane che non puoi già sapere come si fa o cosa sarebbe più giusto dire e non lo sai semplicemente perché devi ancora impararlo, devi capire cosa ti piace di un ragazzo e cosa desideri ma questo avverrà con il tempo e con un po’ di esperienze accumulate. 
Per ora questo contatto telefonico che avete stabilito tra voi è molto carino, il telefono come i social permettono di essere un po’ più a proprio agio nel dire le cose e nel raccontarsi, di persona è sicuramente più difficile. Quindi quando sei sul balcone e non riesci a salutarlo è perché è difficile passare da una conoscenza telefonica ad una reale, poi ci scrivi che lui spesso non risponde alle tue domande e questo non fa che alimentare le tue incertezze. 
Forse il suo passato gli potrebbe impedire di aprirsi e fidarsi ma non lo sappiamo e poiché non lo conosci bene devi si continuare a conoscerlo ma anche proteggerti nel senso che devi capire se puoi fidarti. Potresti provare a dirgli questi dubbi al telefono o chiedergli se quando siete sul balcone vi salutate così almeno è un passaggio condiviso da entrambi e non devi prendere l’iniziativa da sola. Va bene sbloccarsi ma bisogna anche rispettare i propri tempi e le proprie sensazioni, non avere fretta, continua a conoscerlo e vedi dove ti porta questa conoscenza. Non giudicare ogni azione che fai altrimenti ti perdi il piacere di questa conoscenza, cerca di vivere più spontaneamente quello che accade e vedrai che ti sentirai più alleggerita.
Se vuoi puoi dirci cosa ne pensi.
Un caro saluto! 

26 Novembre 2019