Alimena, al via spettacolo online 'Lasciati contagiare dalla solidarietà'

Alimena, al via spettacolo online ‘Lasciati contagiare dalla solidarietà’

L'associazione 'Filippo Valenza' lancia campagna per studenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Oltre quaranta artisti si esibiranno in uno spettacolo online, tutti uniti per ‘Lasciati contagiare… dalla solidarietà. Aiuta uno studente’. L’iniziativa è stata lanciata dall’associazione ‘Filippo Valenza’ di Alimena (Palermo).

“Il progetto nasce per sensibilizzare al problema delle famiglie di alunni e studenti che, a causa della diffusione del contagio da Covid-19, versano in difficoltà economiche. Con il ricavato, consegneremo buoni per l’acquisto di libri, materiale scolastico e tablet”.

A dirlo in un’intervista a Diregiovani, Castrenze Di Gangi, presidente dell’organizzazione di volontariato siciliana che opera in tutto il territorio della comunità Alte Madonie. Dalla musica alla danza, dal canto alla recitazione, i partecipanti all’evento eseguiranno le loro esibizioni da Italia, Spagna, Germania, Stati Uniti che verranno trasmesse sui social dell’associazione in quattro puntate, pubblicate dal 20 luglio fino al mese di agosto.

“Mi ha emozionato tanto- prosegue Di Gangi- ricevere la condivisione del progetto da parte di persone che non conoscevo personalmente o non conoscevo affatto. Ne è nata una sinergia scaturita da finalità sociali, umanitarie, educative e culturali che hanno abbattuto qualunque barriera geografica e distanza fisica”. 

Il fondatore e presidente dell’associazione spiega come Alimena sia un piccolo comune sulle Madonie:

“Non ci sono ferrovie, l’autostrada è distante, l’economia dormiente e molti giovani si trasferiscono altrove. La fondazione guarda, soprattutto, ai ragazzi con attività di intrattenimento socio-culturale e di supporto allo studio contro i rischi di alienazione sociale e di dispersione scolastica”.

Molteplici le iniziative dell’associazione ‘Valenza’ rivolte alle nuove generazioni:

“In contemporanea- ha concluso Castrenze Di Gangi- stiamo organizzando la terza festa dello studente, in cui premieremo dieci alunni e studenti, dalla V elementare alla maturità liceale, che si sono distinti per il rendimento meritevole nell’ultimo anno scolastico. In quest’occasione presenteremo, inoltre, i nuovi laureati alla nostra comunità. L’intenzione è quella di mostrare sempre vicinanza e riconoscimento a chi si impegna ed è di esempio”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it