Pokémon Spada e Scudo, disponibile il bundle con pass di espansione

Pokémon Spada e Scudo, disponibile il bundle con pass di espansione

Svelati i nuovi Leggendari Glastrier e Spectrier
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

E’ disponibile da oggi la versione fisica all-in-one dei bundle pack Pokémon Spada e Scudo + pass di espansione. I pacchetti includono gli stessi contenuti del titolo principale e il corrispondente Pass di espansione, tutti precaricati su una singola scheda di gioco.

Acquistando il bundle, gli utenti riceveranno come bonus speciale cento Poké Ball, oltre ai codici per la Divisa Pikachu e la Divisa Eevee.
Oltre ai pacchetti speciali, saranno disponibili da oggi, all’interno dell’espansione ‘Le terre innevate della corona’, i nuovi Pokémon Leggendari Glastrier e Spectrier. Entrambi i Pokémon equini possono assumere rispettivamente la forma di Cavaliere Glaciale e Cavaliere Spettrale se cavalcati dal Leggendario Calyrex.

Glastrier

Pokémon Furiequino di tipo Ghiaccio, Glastrier genera all’interno del suo corpo una potente aria gelida, rilasciandola dalle narici e dagli zoccoli.

Quest’aria fredda ricopre il muso e le zampe di Glastrier di uno strato di solido ghiaccio, conferendo ai suoi attacchi una forza distruttiva straordinaria. L’agilità non è il suo forte, ma può usare il freddo emesso dagli zoccoli per congelare il terreno. Se cavalcato da Calyrex assume la forma di Cavaliere Glaciale.

Spectrier

Pokémon Sveltequino di tipo Spettro, Spectrier tende ad essere attivo di notte, quando la sua energia aumenta.

Le sue abitudini notturne hanno reso debole la sua vista, ma gli altri quattro sensi sono acuiti e gli danno un senso preciso del terreno e della posizione degli esseri viventi. Se cavalcato da Calyrex assume la forma di Cavaliere Spettrale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it