Nuove edizioni e capolavori: LMVDM La mia vita disegnata male

Dal 3 dicembre Coconino ripubblica il celebre libro di Gipi: la sovraccoperta colorata cela un'altra, elegante, copertina

4 Dicembre 2020

Roma – Collezionisti di fumetti e lettori dell’ultima ora sanno per certo che Gipi è uno dei più grandi autori di sempre. Nella lista delle cose da conoscere, ascoltare, seguire e leggere non può mancare Gian Alfonso Pacinotti. «Gipi secondo me è Dio» ha detto Zerocalcare, «Gipi è l’autore italiano che più di chiunque altro ha esplorato le potenzialità del fumetto tramutandole in realtà e lo ha fatto senza scorciatoie, elevando questo linguaggio alla più alta forma espressiva» ha detto Ratigher. Senza prolungarci in elenchi infiniti, affermiamo con certezza che quello di Gipi è un mondo in cui bisogna entrare. Tra le ultime uscite di cui abbiamo già parlato c’è Aldobrando, ma dal 3 dicembre Coconino ha dato alle stampe la nuova edizione di uno dei suoi capolavori: LMVDM La mia vita disegnata male.

Tra viaggi reali e psichedelici, problemi di salute e medici feticisti, Gipi si svela come non aveva mai fatto prima, alternando il bianco e nero al colore, la quotidianità alla fantasia, il pudore alla più sfacciata introspezione. Un racconto emozionante, in bilico tra dramma e comicità, che punta al cuore delle cose e apre il linguaggio del fumetto a nuove possibilità.

2020-12-04T14:24:45+01:00

Ti potrebbe interessare: