Ho perdite bianchissime molto dense e cremose…

Vorrei una delucidazione sul muco cervicale: quanti tipi di muco esistono?; si può fare una distinzione tra il tipo muco e la fase del ciclo in cui ci si trova?
Per esempio: in questo momento ho perdite bianchissime molto dense e cremose,  il ciclo è imminente?
Non lo riesco a capire, il primo menarca per me c’e stato solo due anni fa.
Grazie in anticipo.

Germana


Cara Germana,
Il muco cervicale è una sostanza prodotta dalle ghiandole del canale cervicale. Durante il ciclo mestruale la sua quantità e qualità cambia sotto l’influsso di estrogeni e progesterone.
L’osservazione di questo fenomeno ci permette di seguire le fasi del ciclo mestruale.
Una delle funzioni del muco cervicale è di creare una barriera tra la vagina e l’esterno impedendo ai batteri di entrare nella cavità uterina.
Per la gran parte del tempo, il muco crea una protezione impenetrabile anche agli spermatozoi ma, in prossimità dell’ovulazione, si fluidifica agevolando il loro passaggio verso l’utero.
Gli spermatozoi vivono molto più a lungo quando si trovano dentro il muco fertile. La sua consistenza è filamentosa, elastica  simile all’albume dell’uovo, mentre negli altri periodi il muco in genere si presenta bianco, denso e non elastico.
Questo dovrebbe corrispondere alla consistenza che hai osservato tu in questi ultimi giorni e potrebbe riferirsi alla fase post ovulatoria e quindi premestruale.
Comprendiamo la tua confusione, in quanto hai avuto il menarca da soli due anni e quindi l’organismo deve ancora trovare un suo “personale orologio”. Proprio per questo non sempre è possibile avere una stabilità dei fenomeni fisiologici relativi al ciclo mestruale.
La conoscenza del proprio corpo e la possibilità di avere una parziale prevedibilità delle diverse fasi si acquisisce gradualmente attraverso l’attenta osservazione dei personali cambiamenti fisiologici ed umorali.
Speriamo di esserti stati d’aiuto
Un caro saluto!

Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it