Studenti delle superiori spiegano l’arte ai bambini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Albert Einstein diceva “se non lo sai spiegare a un bambino non lo sai” ed è questo il principio che ha ispirato la docente dell’istituto Salvemini di Casalecchio di Reno (Bologna) Simona Dall’Olio quando ha proposto ai suoi alunni di diventare per un giorno insegnanti di arte. Insieme a una scuola primaria nel comune di Medicina, l’IC ‘Enzo Biagi’ di Villafontana, con la collaborazione della maestra Rachele e del maestro Daniele, si è svolta una giornata di didattica speciale in cui i piccoli alunni e alunne di 5A e 5B hanno avuto come docenti i ragazzi e le ragazze più grandi del ‘Salvemini’.

Un’idea nata per fare un po’ di educazione civica, spiega Dall’Olio, e un po’ anche perché molti alunni imparano spesso le nozioni in maniera schematica ma quando devono dirle con parole loro, in modo semplice, si trovano in difficoltà. E, in ultimo anche “per spezzare la monotonia di queste settimane e riattivare l’energia in tutti: non so se dal video si capisce ma eravamo felicissimi ed emozionati- aggiunge Simona Dall’Olio e divertita racconta- uno dei miei studenti mi ha detto che non si era mai preparato così tanto su un argomento, da quanto ci teneva a fare bella figura”.

Ogni studente senior si è preparato ripassando bene una delle opere d’arte studiate durante l’anno e poi a piccoli gruppo le hanno spiegate ai piccolini che, a loro volta, le hanno esposte a tutti, riuniti successivamente in un unica stanza virtuale. “È stato un esperimento molto divertente che è riuscito meravigliosamente. Mi farò venire in mente altre idee- spiega Dall’Olio- Dobbiamo inventarci qualcosa: gli studenti sono alla frutta, non so come faremo ad arrivare a giungo, sta diventando davvero faticoso trovare le energie e il buonumore in queste condizioni”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Alice Pani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it