#SiamotuttiKean, sui social il sostegno al calciatore dopo i cori razzisti

Indignazione internazionale e social per l'episodio avvenuto durante Juve-Napoli

Non è passato inosservato l’episodio razzista nei confronti di Moise Kean durante Juve-Napoli, il big match giocatosi la sera dell’Epifania. Entrato al 75esimo in sostituzione di Alvaro Morata, il calciatore è stato oggetto di fischi e ululati provenienti dal settore dedicato ai patenopei. “Cose che non ci piace sentire”, hanno subito commentato i telecronisti di beIN Sports.

Il fatto è, poi, rimbalzato su molti giornali internazionali e in particolare francesi, dato che l’attaccante ha un passato nel Paris Saint Germain. Tra questi L’Equipe ed RMC Sport, tutti pronti a chiedere una presa di posizione.

L’hashtag #SiamoTuttiKean

Su Twitter, qualche giorno dopo, è ancora appello collettivo. È diventato Trending Topic l’hashtag #SiamoTuttiKean, per raccogliere il sostegno di tifosi e non al calciatore. Tra i messaggi anche quelli di Lapo Elkann per chiedere “provvedimenti e non frasi di circostanza”: Anche a capienza ridotta gli idioti negli stadi non mancano. Che siano ululati contro Kean, Koulibaly, Maignan o cori contro Vlahovic non fa differenza. Basta”.

2022-01-09T11:22:06+01:00