se so è meglio

Coordinamento: Dott.ssa Laura Sartori, psicoterapeuta - Dott. Enzo Maiorana, ginecologo

Lunedì ho avuto un rapporto non protetto…mercoledì ho assunto Norlevo…

Salve, lunedì sera ho avuto un rapporto non protetto durante i miei giorni fertili. Ovviamente l’eiaculazione non è avvenuta all’interno, ma mercoledì mattina assalita dalla paura ho deciso di prendere la CE, e dopo aver esposto il problema mi è stata data norlevo, ho motivo di preoccuparmi? Grazie mille.

Carmen, 22 anni


 

Cara Carmen,
il tuo rapporto è stato considerato a rischio, è vero che non vi è stata una eiaculazione interna, ma quando i rapporti non sono protetti non vi è mai una certezza assoluta. Il rischio dipende anche dal periodo in cui è avvenuto il rapporto, se quindi ti trovavi nei tuoi giorni fertili, per le prossime volte ti consigliamo di utilizzare sempre una contraccezione valida ed efficace, in questo modo eviterai rischi inutili e di assumere una contraccezione di emergenza. Tieni presente che il coito interrotto non può essere considerato un metodo valido in quanto è difficile avere il controllo totale sul proprio corpo durante il momento di massimo piacere. Detto ciò hai assunto la pillola del giorno dopo, e ci sembra di capire che è stata assunta nei modi e tempi previsti, cioè entro le 72 ore, (3 giorni) dal rapporto sessuale, quanto prima si prende la pillola tanto maggiore sarà la sua efficacia nell’evitare una gravidanza. Ciò significa che vi sarà un’ efficacia elevata se assunta entro le 24 ore dal rapporto, diminuendo di efficacia fino ad annullarsi, oltre le 72 ore di intervallo. La contraccezione di emergenza può avere, in alcune donne, degli effetti collaterali, questo dipende da donna a donna, tra questi effetti collaterali si potrebbero presentare ritardi o anticipi del ciclo. Aspetta con serenità l’arrivo del ciclo tenendo presente che anche ansia e stress possono incidere sulla regolarità.
Sperando di averti ulteriormente tranquillizzato ti invitiamo a scriverci nuovamente per qualsiasi dubbio o perplessità.
Un caro saluto!