Amaldi in rampa di lancio

Amaldi in rampa di lancio

Non sarà il 9 marzo, dovremo aspettare il 23 per il lancio di ATV-3, il terzo gemello della famiglia degli ‘Automated Transfer Vehicle’ dell’ESA. Il tempo di stringere due cinghie di sicurezza e poi andrà in scena un lift-off molto importante per la storia spaziale italiana.
Atv3 è una sorta di satellite ‘cargo’ che ha il compito di rifornire l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale di cibo, acqua, ossigeno e attrezzature di ricerca e manutenzione. Si tratta di una perla ipertecnologica: ha la capacità di carico più elevata tra tutti i veicoli che frequentano l’ISS ed è in grado di garantire il controllo dell’assetto, la rettifica dell’orbita e la possibilità di effettuare manovre per evitare l’impatto con detriti spaziali. Atv3 è stato battezzato “Edoardo Amaldi” in onore del grande fisico italiano, Padre fondatore del CERN e dell’ESRO

Ce ne parlano Ing. Morsillo – Director for Esa policies planning and control ed  Enrico Saggese – Presidente ASI

Nelle News: Una spirale di onde per il WiFi – Un asteroide minaccia la Terra – Lo IAC fa tappa a Napoli


Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it