Finito il rapporto sono andato a controllare il preservativo...

Finito il rapporto sono andato a controllare il preservativo…

Cari esperti,
l’altra sera facevo l’amore con la mia ragazza. Finito il rapporto sono andato a controllare il preservativo, riempiendolo d’acqua e attorcigliandolo su se stesso. A quel punto ho sentito una specie di strappo, l’ho srotolato e in quel punto lì, più o meno a 3 cm dal serbatoio c’era un buco. Ora io e la mia ragazza siamo piuttosto preoccupati perchè può anche darsi che in realtà fosse già strappato prima. Anche se io sono venuto fuori da lei, e molto probabilmente lo strappo del preservativo è avvenuto quando lo stavo controllando, c’è qualche possibilità che possa essere rimasta incinta? Oltretutto è in pieno periodo fertile, mi ha detto.

Anonimo, 20 anni


Caro Anonimo,
da quello che ci hai scritto ci sembra più plausibile che il buco nel preservativo si sia formato dopo il rapporto, nel momento in cui lo hai attorcigliato, visto che hai sentito il rumore di uno strappo.
Certo, il dubbio può rimanere, ma se l’eiaculazione è stata esterna, le possibilità che la tua ragazza sia rimasta incinta sono molto basse. Anche nel caso in cui fosse già presente il foro sul profilattico e in cui sia uscito del liquido pre-eiaculatorio, la quantità di spermatozoi presenti nel fluido è circa il 2%.
Per quanto riguarda la contraccezione d’emergenza, ci sembra che non si possa prendere in considerazione perchè va assunta entro le 72 ore dal rapporto a rischio. Comunque in questi casi è sempre opportuno consultare in tempi brevi un ginecologo, che potete trovare gratuitamente nel Consultorio della vostra zona.
Complessivamente, sulla base di queste valutazioni ci sentiamo di rassicurarti ma, se dovessi avere ancora dei dubbi che non ti fanno stare tranquillo, nel caso in cui la tua ragazza abbia dei ritardi nell’arrivo del prossimo ciclo, può fare un test di gravidanza.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it