scienza

Eclissi solare: ecco come guardare il ‘Sole Nero’ in sicurezza

ROMA – Migliaia di persone sono in attesa dell’eclissi solare del 20 marzo.
Ormai ne parlano tutti e chiunque si sarà già fatto un’idea di cos’è e di cosa aspettarsi.
GUARDA L’ECLISSI IN TIME LAPSE: DUE ORE IN DUE MINUTI!
Ma sapere cosa sia un’eclissi e dove e quando osserla non garantisce che la guarderemo nel modo giusto.
I raggi del Sole sono deleteri per i nostri occhi, e possono causare diversi problemi molto seri.
Per guardare l’eclissi in totale sicurezza e senza correre rischi, ecco i consigli degli esperti.

Proteggere gli occhi non significa non gustarsi l’eclissi.
Esistono numerose protezioni acquistabili con pochi euro in grado di garantirvi lo spettacolo in sicurezza.
Molto comuni sono gli occhiali per eclissi, costruiti in cartone e muniti di un filtro Mylar.
Vanno bene anche occhiali da saldatore con filtro 14.
In tutti i casi non osservate il Sole a lungo.
E’ consigliabile riposare gli occhi a intervalli veramente brevi per essere certi di non arrecare danni.

 

Evitate assolutamente cannocchiali, binocoli, macchine fotografiche e telescopi senza filtri speciali.
Sono in vendita tantissimi filtri specifici per ognuno di questi strumenti ottici.
Un investimento che vale la vostra salute.

Assolutamente VIETATO esporsi ai raggi solari diretti con comuni occhiali da Sole.
Se durante l’osservazione o subito dopo si inizia a vedere una macchia nera fissa con bruciori intensi o abbondante lacrimazione, meglio correre al pronto soccorso.
Esiste anche un piccolo stratagemma per “proiettare” e guardare l’eclissi in tutta sicurezza.
Come spiega il portale wikiHow, si può realizzare in pochi minuti da casa.
– Procurati un grosso pezzo di carta per cartelloni o del cartoncino. Taglia un quadrato di 5 cm di lato al centro del foglio.
– Copri il buco con un pezzo di carta stagnola. Pratica un piccolo foro al centro della carta stagnola (usando una puntina o la punta appuntita di una penna). Puoi praticare più fori, in modo da vedere più eclissi contemporaneamente.
– Trova un buon posto per vedere l’eclissi. Una superficie liscia e luminosa è l’ideale, e l’opzione migliore è il cemento. Se non trovi un posto del genere, usa un altro po’ di cartoncino e stendilo sul pavimento o tienilo in mano. Avere due cartoncini è una buona idea, in questo modo variando la distanza tra essi puoi modificare la dimensione e la luminosità dell’immagine del Sole riflessa sul secondo cartoncino.
– Rimani con la schiena rivolta verso il Sole. Tieni il cartoncino a una certa distanza dal pavimento. Accertati di non coprire il foro, e di permettere l’ingresso dei raggi solari. Il cartoncino deve essere rivolto verso il Sole.
– Ora dovresti essere in grado di vedere un cerchio perfetto sul pavimento o sull’altro pezzo di cartoncino. Avvicina o allontana il cartoncino forato dalla superficie per mettere a fuoco l’immagine. È molto importante, visto che alcune eclissi sono molto piccole, perciò vedere un’immagine sfocata non è per nulla soddisfacente. Avvicinando e allontanando il cartoncino forato dalla superficie, aumenti e riduci anche la luminosità e la dimensione dell’immagine. La distanza migliore è a un metro dalla superficie.
– Quando si verificherà l’eclissi, il circolino si ridurrà e acquisirà la forma di una Luna crescente, se l’eclissi è parziale.