fotogallery

Mercurio si unisce alla sfilata dei pianeti: l’allineamento planetario ha inizio

Mercurio si unisce ufficialmente a Venere, Marte, Giove e Saturno per uno degli eventi astronomici più affascinanti dell’anno

allineamento planetario

ROMA – L’allineamento planetario raggiunge la sua cinquina.
Mercurio è pronto a sfilare sulla passerella del cielo poco prima delle luci dell’alba, accompagnato da Venere, Marte, Giove e Saturno per uno degli eventi astronomici più affascinanti dell’anno.
I 5 pianeti più brillanti sono pronti a dare vita ad un allineamento planetario che non accadeva da 10 anni.
E non servirà un telescopio: il raro evento celeste sarà visibile anche a occhio nudo.

Sebbene i pianeti formano una linea attraverso il cielo, non è considerato tecnicamente un ‘vero’ allineamento, ma il raggruppamento aiuta a illustrare come i pianeti sfilano sullo stesso piano quando la Terra orbita intorno al Sole.
In teoria, in un “vero” allineamento, i pianeti si allineano verso l’esterno dal Sole, ma in questo caso sono posizionati sulle loro orbite in modo da formare un arco attraverso la stessa porzione di cielo.

COME INDIVIDUARLI
allineamento pianetiL’allineamento planetario è in reltà già iniziato, ma a causa della vicinanza di Mercurio al Sole, fino ad oggi era stato difficile osservare i 5 pianeti nel loro massimo splendore.
Il momento migliore è poco prima dell’alba, quando Mercurio sarà ancora visibile.
I 5 formeranno una diagonale nel cielo.
Partendo dall’orizzonte, il primo pianeta che incontreremo con lo sguardo basso è proprio Mercurio, e tracciando una linea obliqua in alto verso destra vedremo in ordine Venere, poi Saturno, Marte e infine Giove.

Anche la Luna farà capolino.

Saranno visibili le stelle Antares e Spica nella stessa porzione di cielo.
Urano e Nettuno sono gli unici due pianeti che non saranno in mostra.
In tutto il mondo, Giove sarà il primo pianeta ad apparire in serata ad est.
Poi toccherà a Marte, Saturno, Venere e Mercurio che si elevano durante la notte e la mattina presto.

allineamento pianeti

Non avrete bisogno di un telescopio perchè tutti i pianeti saranno visibili ad occhio nudo, ma è consigliato utilizzare un binocolo per vedere più chiaramente.
Come per ogni osservazione celeste, bisogna evitare luoghi troppo illuminati.
Venere sarà l’oggetto più luminoso nel cielo dopo la Luna.

Sebbene questo raro allineamento celeste sia essenzialmente un “capriccio” dell’universo, è qualcosa che vale la pena vedere.
Il prossimo allineamento si verificherà solo nel 2018.