fotogallery

IT sta tornando…. il remake cinematografico sarà diviso in due parti

Il ritorno di IT sembra prendere forma. Le riprese inizieranno entro la fine del 2016, sarà diviso in 2 parti e vietato ai minori.

ITROMA – Farà sorridere, ma il ritorno di IT è diventato un vero e proprio incubo per i fan.
Dopo anni dall’annuncio di un adattamento cinematografico, il film horror basato sul romanzo cult di Stephen King sembra ancora lontano.
Tuttavia, qualcosa si è mosso: il progetto ha ricevuto il via libera per la produzione.
Ciò significa che se tutto andrà bene, le riprese dovrebbero iniziare già nel tardo 2016.

Il regista di True Detective, Cary Fukunaga, era stato scrittura anche per la regia del nuovo IT, ma ha lasciato il progetto nel maggio scorso a causa di “divergenze creative”.

Come dichiarò il regista “Stavo cercando di fare un film horror non convenzionale.[…] Ho scritto la sceneggiatura. Volevano facessi una sceneggiatura molto più innocua, più convenzionale. Ma io non credo che si possa fare un adeguato Stephen King e farlo inoffensivo”.

A quel punto, la regia è passata nelle mani di Andy Muschietti (regista dell’horror del 2013 La Madre), mentre la sceneggiatura è stata riscritta da Gary Doberman.

L’intenzione di New Line è quella di dividere il remake di IT in due film, come avvenne già per la versione televisiva, differenziando così i due periodi di tempo e renderlo più fedele al romanzo originale.
“Speriamo che le riprese inizino entro la fine dell’anno” ha dichiarato a Collider il produttore cinematografico di IT, Roy Lee, “stiamo progettando di fare il film dal punto di vista dei ragazzi, e poi farne un altro dal punto di vista degli adulti”.
Ha aggiunto che il film che sarà R-rated –  al di sotto dei 17 anni è necessario essere accompagnati da genitori o da un adulto – e il suo ultimo ostacolo è fare in modo che lo script corrisponda al budget.

“Siamo molto vicini alla svolta nella stesura finale della sceneggiatura”, ha concluso.

it

IT è stato trasformato in una mini-serie televisiva in due parti nel lontano 1990, facendo diventare il personaggio del pagliaccio malefico Pennywise, un’icona del genere horror.
Nonostante il successo ottenuto, il film venne criticato per essersi allontanato molto dal romanzo originale di Stephen King.
Pennywise fu egregiamente interpretato da Tim Curry, che riuscì a dare un volto al male puro.
Si vocifera che la pesante eredità potrebbe spettare a Will Poulter, giovane talento protagonista al fianco di Leonardo DiCaprio in The Revenant.