spettacolo

Cantagiro tour: una maratona musicale a caccia di talenti

ROMA – Prende il via il 22 aprile prossimo all’Isola del Giglio la prima tappa de’ Il Cantagiro Tour’, una delle più note “maratone musicali” di tutti i tempi. Patrocinata dal Comune di Isola del Giglio e dalla Pro Loco dell’Isola del Giglio e Giannutri e realizzata anche grazie all’intervento di numerosi e prestigiosi sponsor, la manifestazione punta a scoprire giovani talenti e a lanciare lavori inediti attraverso una valutazione lunga e accurata effettuata da una giuria d’eccezione.

Le selezioni canore, la cui prima fase si concluderà domenica 24 aprile, saranno abbinate quest’anno all’evento ‘Il cuore del Giglio’, una quattro giorni in cui la musica fungerà da denominatore comune e diverrà l’anello di congiunzione tra ambiente, cultura, salute e solidarietà che – attraverso iniziative molteplici e di natura diversa – si alterneranno simbolicamente tra di loro su un palcoscenico d’eccezione, regalando, a quanti visiteranno per l’occasione questa splendida perla del Mediterraneo, un piacevole anticipo d’estate. A giocarsi il tutto per tutto, durante un’avvincente gara lunga tre giorni, giovani artisti provenienti principalmente dalla Toscana e dal centro Italia che, dopo aver superato nei mesi scorsi l’attenta selezione di una commissione di esperti, sono pronti a darsi battaglia sfidandosi a colpi di ugola in una delle tante categorie in gara – da quella degli interpreti a quella dei cantautori – passando per generi musicali diversi: dal lirico al pop, dal rap al folk.

Chiara Pilosu caltagiro

Obiettivo di ciascun concorrente sarà, infatti, aggiudicarsi l’accesso alla semifinale nazionale, nel prossimo mese di ottobre, in programma a Guidonia, a due passi dalla Capitale. Ma non solo: alla voce che riuscirà a regalare maggiore emozione andrà, infatti, anche il primo trofeo Cuore del Giglio, un’opera realizzata per l’occasione dal Maestro Elvino Echeoni, artista poliedrico che, alla passione per pittura, scultura, incisione, design e restauro, ha unito da sempre anche quella per la musica.

Molte le sorprese in programma nel corso delle tre serate di selezione, la cui conduzione sarà affidata all’attrice e regista Giulia Carla De Carlo. Tanti anche i grandi interpreti della musica italiana presenti alla kermesse canora. Ospite d’onore della prima serata sarà Paolo Mengoli. Personaggio eclettico e garbato opinionista, più volte inviato speciale a Sanremo, Mengoli – che rimane oggi uno dei maggiori rappresentanti della musica leggera italiana degli anni ’70 e che proprio in quegli anni si è aggiudicato un’edizione de ‘Il Cantagiro’ con il brano Mi piaci da morire – sarà testimonial d’eccezione della manifestazione per le tre serate al Giglio.

A presenziare durante l’ultima serata di gara Pippo Franco. Comico, cantante, cabarettista, conduttore televisivo, ma soprattutto uno dei maggiori rappresentanti della commedia sexy all’italiana, il noto attore romano partecipa, nel 1969, a Il Cantagiro, nel girone dedicato alle nuove proposte folk, con il brano dalla struttura melodica ripetitiva La licantropia, che – cantato con accento italo-francese e caratterizzato dalla vena di racconto surreale – rimase famoso per la capacità di farsi ascoltare a perdifiato a mo’ di filastrocca e risultò talmente riuscito da essere coverizzato a distanza di oltre 40 anni dalla sua uscita.

Agli ospiti d’onore della manifestazione, a Sergio Ortelli, Sindaco dell’Isola del Giglio, e a Enzo De Carlo, anima e Patron de Il Cantagiro, il compito di assegnare al vincitore delle tre giornate di selezione il trofeo Il Cuore del Giglio con l’augurio che il successo registrato sull’isola possa essere ripetuto anche alle finali.