spettacolo

Truman – Un Vero Amico E’ Per Sempre, quando il cinema è pura poesia

TRUMANROMA –  È il vero e proprio fenomeno cinematografico del momento e risponde al titolo di Truman – Un Vero Amico E’ Per Sempre, il film che uscirà in tutte le sale il prossimo 21 aprile. Un piccolo capolavoro tutto europeo che ha già sbancato ai Goya, gli Oscar iberici, vincendo come miglior film, regia, sceneggiatura, miglior attore protagonista e miglior attore non protagonista e ha portato i due attori protagonisti il premio ex aequo come miglior attore al Festival di San Sebastian. Il film – distribuito da Satine Film – porta, alla regia, la firma di Cesc Gay e nel cast gli straordinari attori Ricardo Darin e Javier Cámara accompagnati da uno splendido esemplare di bullmastiff.

TRUMAN 2

Julián è un attore argentino che vive e lavora da lungo tempo a Madrid. Tomás è madrileño ma si è trasferito in Canada, dove ha formato una famiglia e insegna all’università. Julián e Tomás sono amici di lunga data, uniti da quell’amicizia, rara e preziosa, che supera le barriere della distanza e del tempo e conserva intatta tutta la sua intensità. Eppure non potrebbero essere più diversi: pragmatico e responsabile Tomás, estroso e bohémien Julián. Un “seduttore”, come ama definirsi lui: separato, un figlio, una vita piena e un po’ spregiudicata, vissuta all’insegna della leggerezza, e un unico, irrinunciabile, compagno di vita: l’inseparabile Truman, il fedele bullmastiff con cui condivide ogni momento della giornata. Un giorno, a sorpresa, Tomás si presenta alla porta di Julián: ha saputo che l’amico sta attraversando un momento difficile a causa delle sue deteriorate condizioni di salute, e Tomás è venuto dal Canada per stargli vicino qualche giorno, immaginando che la sua presenza possa fargli bene.

Con la delicatezza che gli è propria, Tomás accompagna Julián ad organizzare le cose della sua vita cercando però, al tempo stesso, di convincerlo a non prendere decisioni affrettate. Ma Julián, in realtà, ha già pensato e deciso tutto: l’unica sua vera preoccupazione è con chi lasciare l’adorato Truman quando lui non potrà più occuparsene.  Per il resto, ha già analizzato con lucidità il futuro che lo attende e fatto le sue scelte. E si aspetta che Tomás le accetti. Tra gli incontri con le potenziali famiglie adottive, le visite mediche, le serate a teatro dove recita Julián, e un viaggio inaspettato ad Amsterdam, i due amici trascorreranno insieme momenti di complicità e confronto intensi e indimenticabili. Con humour e commozione ad accompagnarne conversazioni e silenzi. E il tutto sotto gli occhi vigili di Truman. A lui l’ultimo sguardo e l’ultimo saluto.