esteri

Una nuova mappa interattiva in Inghilterra, permette alle donne di ‘contrassegnare’ le aree in cui sono state abusate sessualmente

#WEcountRoma -Una nuova mappa interattiva, darà la possibilità alle donne di essere più forti degli abusi e delle violenze sessuali, contrassegnando le aree della città dove sono state violentate o abusate sessualmente. La campagna #WEcount, è stata inizialmente lanciata a Londra, trovando il successivo appoggio di tutto il resto dell’Inghilterra.

Le donne, potranno segnare la loro esperienza su una mappa interattiva dell’Inghilterra (wemap.org). A Londra questa mappa sarà sugli schermi per tutta la settimana grazie ad una lavagna digitale dedicata, situata nel Westfield Shopping Centre, Sheperd’s Bush.

Parlando della campagna, Sophie Walker, la leader del Woman’s Equality, ha detto: “Sono 400,000 i casi di violenze e abusi sessuali che si verificano in Inghilterra ogni anno. Nonostante la loro frequenza, la maggioranza di questi casi, molto spesso violenti, non vengono riportati e le donne continuano a sentirsi indifese e incapaci di camminare per le loro strade senza aver paura. E’ di vitale importanza che, le voci delle donne che hanno subito abusi o violenze si facciano sentire. Quello che stiamo cercando di fare, è porre fine una volta per tutte a queste violenze.” Il team marketing, Cheil London, che si è occupato della mappa, ha collaborato con Blippar per dare a questa campagna digitale una vera e propria vita tra le strade di Londra. Infatti, il team ha disegnato 10 icone intorno alla capitale, dall’Houses of Parliament al Parliament Hill, cliccandole le persone potranno accedere a contenuti e informazioni riguardanti incidenti connessi all’area in cui si trovano.

Fonte metro.co.uk