spettacolo

Niente più concerti per Rocco Tanica: ma nessun addio a Elio e le storie tese

rocco tanica 2ROMA – Rocco Tanica, tastierista degli Elio e le storie tese, dice “basta” ai concerti ma continuerà a lavorare in studio e in televisione con il gruppo. Il concerto di ieri sera, al Mediolanum Forum di Assago, si trasformato in un commiato. Infatti, dopo due ore di concerto, Rocco Tanica sbaraglia i fan e la stampa con parole affettuose: “Grazie per 35 anni molto divertenti, è stato un bellissimo giro di giostra […] Ho poche energie per questo, a differenza dei miei colleghi che sono locomotive da palcoscenico”.

È da un po’ di tempo che Tanica non è presente nella band. La motivazione dichiarata, fino a ieri, è stata “impegni con mia zia”. E la “zia” in questione è l’età che avanza e la stanchezza che inizia a farsi sentire: “Non ho il fisico per il rock: alle 9 e mezza mi viene sonno. Non farò più concerti e tour, ma continuerò a partecipare al lavoro in studio e a quello in tv”, spiega, scherzosamente Tanica. Ma gli Elio e le storie tese assicurano che non è un addio.

Ieri è stata la prima data del Piccoli Energumeni Tour, che passerà il 7 maggio al Palalottomatica di Roma, il 15 maggio al Pala Alpitur di Torino e il 17 maggio al PalaGeorge di Montichiari. E ancora, il 20 maggio al Nelson Mandela Forum di Firenze, il 21 maggio al Gran Teatro Geox e si concluderà al Carisport di Cesena il 24 settembre. Dopo vent’anni gli ‘Elii’ tornano nei palazzetti con un tour frizzante e dinamico: per la prima volta in scena con un corpo di ballerine, con maxischermi e apparati da rock show. A questo proposito la band racconta, scherzando, che le scenografie sono rubate ai concerti di altri, tipo Fedez.