attualita

Tess Holliday censurata da Facebook per le sue ‘curve’

ROMA – La modella plus-size Tess Holliday, ha pubblicato una foto su Facebook che la ritrae in bikini per una pubblicità australiana, nata con l’intento di promuovere l’immagine positiva del corpo. Lo scatto in questione, è stato scelto per esortare le persone a prendere parte all’evento Femminismo e grasso, organizzato da Cherchez La Femme, un team australiano che organizza talk show su tematiche femministe.

tess 3

La produttrice del talk show, Jessamy Gleason, ha dichiarato di essere rimasta allibita per la censura di Facebook che ha respinto la sua richiesta di diffondere il messaggio pubblicitario perché, secondo il social network, raffigura un corpo in modo indesiderabile. Inoltre, le è stato spiegato che la foto sarebbe potuta rimanere solo sulla home page dell’evento, senza essere diffusa come spot pubblicitario. E ancora: le linee guida di Facebook sui temi salute e fitness vietano pubblicità che mettano in risalto il grasso in eccesso.

tess2

Zuckerberg, dopo numerose polemiche da parte delle femministe, ha cambiato idea ed ha chiesto scusa a Tess Holliday: “Il nostro team analizza milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana e in alcuni casi proibiamo ingiustamente delle pubblicità. Questa immagine non viola le nostre linee guida, ci scusiamo per l’errore”, ha dichiarato il team di Facebook in un comunicato.