NELSON MANDELA: il coraggio di un uomo

NELSON MANDELA: il coraggio di un uomo

Il razzismo è uno dei principali problemi che affligge la nostra società;si tratta di una vera e propria ideologia che,fondata su una distinzione dell’uomo in razze, giustifica la supremazia di un’etnia nei confronti di un’altra. Fondamentalmente il razzismo si basa su pregiudizi .

Nelson Mandela ha combattuto per il riconoscimento dei diritti delle persone di colore in Sud Africa. Questo grande uomo nasce in Sud Africa il 18 luglio del 1918 da una famiglia reale nel villaggio di Mvezo. Nel 1939 entra a far parte dell’unica università per le persone di colore,diventando così un leader del National Congress in Africa. Inizialmente segue gli insegnamenti della non violenza di Gandhi, ma successivamente diventa un braccio armato dell’African National Congress, infatti viene classificato come terrorista e spedito nel carcere di Robben Island. Mandela resta in prigione per 27 anni e viene rilasciato nel 1990. Madiba (il suo celebre appellativo) continua la sua campagna contro il razzismo anche dopo esser stato in prigione e i suoi sforzi sono stati ripagati quando ha vinto le elezione nel 1994,diventando il primo presidente nero del Sud Africa. Mandela si è ritirato nel 1999 ed è morto nel 2013.

Mandela nel corso della sua vita ha avuto numerosi riconoscimenti come il premio Nobel nel 1993 e inoltre le Nazioni Unite hanno proclamato il ‘’Mandela International Day’’ nel 2009 (18 luglio, giorno del suo compleanno) . Nonostante ciò, nel suo Paese e nel mondo perdurano ancora tante tensioni tra bianchi e neri.

Il razzismo è davvero un grave flagello per la nostra società ed è un fenomeno che durerà fino al momento in cui non cambierà la mentalità dell’uomo.

Il razzismo è come una malattia, si può guarire.

Alessandro Contessa 3^ B

I.C. Calderini – Tuccimei (Rm)

Scuola Secondaria di Primo Grado

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it