tech

Apple compra Tidal? Si accende la guerra dello streaming

apple compra tidalROMA – Apple compra Tidal? È questa la domanda che sta animando l’estate degli appassionati di streaming. Ad accendere il gossip il Wall Street Journal, secondo cui sarebbero in corso “trattative esplorative” tra le due società. Nessun particolare in più è fuoriuscito ma Apple è deciso a vincere la guerra dello streaming e, di certo, ce la metterà tutta per arrivare a questa importante acquisizione. Dal canto loro, Jay Z, proprietario della piattaforma, e l’intero staff di Tidal non sarebbero convinti, non ancora almeno. Il matrimonio con Apple potrebbe giovare anche alla creatura di Jay Z.

Apple compra Tidal? Un’acquisizione da 4.2 milioni di abbonati

L’obiettivo della trattativa è abbastanza palese: la società di Cupertino punta a rafforzare Apple Music, la sua piattaforma di streaming che ha, da poco, compiuto un anno. Acquisire Tidal sarebbe un “aiuto” di non poco conto nella guerra dello streaming. Tidal porterebbe con sé un gruppo di artisti dai nomi altisonanti che hanno appoggiato il progetto nonostante i suoi soli due anni di vita. Kanye West, Madonna, Beyoncé e Jay Z stesso solo per citarne alcuni. Nomi che attirerebbero sicuramente tanti appassionati di musica a passare ad Apple e Spotify già trema. Sono tanti, infatti, i brani, gli album e i video musicali che sono stati trasmessi in esclusiva solo su Tidal. Un dettaglio non da poco. Ne sono un esempio l’ultimo album di Beyoncé “Lemonade” e “Famous”, il video di Kanye West che nei giorni scorsi ha destato non poco scalpore.

apple compra tidal

Tidal, attualmente, vanta un bacino di utenza pari a 4.2 milioni di abbonati e di certo questo particolare fa gola ad Apple. C’è solo da capire se Tidal voglia perdere un po’ di quella sua esclusività che l’ha reso famoso.

Spotify accusa Apple:  la società di Cupertino sta “falsando la concorrenza”

Spotify, nel frattempo, non sembra gioire per questi rumors. La società svedese ha già accusato Apple di concorrenza sleale e di falsare il mercato dello streaming. Apple starebbe bloccando un aggiornamento dell’app di Spotify, spingendo così i suoi utenti a muoversi verso Apple Music. In particolare, per Spotify si tratta di una conseguenza all’incoraggiamento che la piattaforma di streaming ha attuato nei confronti dei suoi clienti per farli abbonare sul suo sito invece che tramite IOS. Così facendo,  Spotify cerca di evitare di pagare il 30% delle sottoscrizioni mensili a iOS ma alla società di Cupertino questo escamotage non sarebbe piaciuto.

Per cercare di scappare al pagamento, Spotify aveva inizialmente deciso di far pagare di più i clienti che si abbondavano tramite IOS. Chiedeva 13 dollari invece dei 10 chiesti agli altri abbonati. Ma il lancio da parte di Apple del proprio servizio musicale in streaming a 10 dollari al mese ha reso l’iniziativa difficile da continuare.

Adesso che la disputa si fa più accesa, i due colossi dovranno cercare di venirsi incontro. L’acquisizione di Tidal potrebbe, perciò, non aiutare a distendere i rapporti. Il futuro dirà se questo matrimonio “s’ha da fare”.