esteri

Bono, Rihanna e Beyoncé si schierano contro il razzismo, appello a Obama

#23WaysROMA – Cosa vuol dire essere oggi un nero negli Stati Uniti? cosa si prova a sentirsi costantemente in pericolo e sotto ‘sorveglianza’? Domande alle quali provano a rispondere 23 star della musica internazionale in uno speciale video pubblicato sul web. Un’iniziativa che giunge oggi, dopo i drammatici avvenimenti di Houston e Dallas e che si rivolge direttamente al presidente Barack Obama e al Congresso.

Il video #23Ways

“23 modi in cui potresti essere ucciso se sei nero in America”. È questa la frase scioccante che apre il video promosso dal movimento “We are here” e pubblicato sul sito Mic.com. 23 le storie raccontate di altrettante vittime del razzismo e dell’odio cieco. 23 vite che non ci sono più narrate da personaggi noti della musica e dello spettacolo. Tra questi Alicia Keys, Beyoncé, Rihanna e Bono.

La loro non una rivendicazione o un messaggio di ribellione ma, la semplice richiesta di garantire a tutti eguali diritti. Sembra assurdo che un tale appello riecheggi nella quotidianità degli Stati Uniti ma la realtà, purtroppo, racconta storie ben diverse. Il video si accompagna ad un hashtag, #23Ways, già virale.