fotogallery

Bohemian Rhapsody diventà realtà (virtuale) con Google

bohemian rhapsodyROMA – Anche dopo 40 anni si conferma brano innovativo e dinamico: è Bohemian Rhapsody, capolavoro immortale dei Queen, oggi diventato “reale”.
O quasi.
Grazie ad una nuova collaborazione con i Queen ed Enosis VR, gli artisti e gli sviluppatori di Google hanno creato The Bohemian Rhapsody Experience, “un viaggio nella mente del frontman Freddie Mercury”.
Si tratta di un esperimento per trasformare il brano iconico in un video musicale a 360 gradi in realtà virtuale.

The Bohemian Rhapsody Experience

L’app The Bohemian Rhapsody Experience è già disponibile per dispositivi Android su Play Store e a breve farà il suo debutto su iOS.
Il video può essere visto in una modalità di base a 360 gradi oppure in 3D stereoscopico utilizzando un visore VR come Google Cardboard.
L’applicazione porta gli spettatori in un tour surreale di forme, suoni e animazioni, conducendoli in quella che sembra rappresentare la mente di Freddie Mercury.
Poi si viene catapultati sul palco di un concerto dei Queen e, dopo una breve sosta nel mondo sotterraneo, il finale spaziale.

“Questo favoloso video di Google è un pioniere – forse la prima grande opera d’arte in animazione stereoscopica VR”, dice Brian May, chitarrista dei Queen.

“Speriamo che questo esperimento di realtà virtuale offrirà ai fan un nuovo modo di vivere questa traccia iconica, oltre a rappresentare le infinite possibilità per gli artisti di collaborare con Google Play”, ha dichiarato Gareth Hornberger, Brand Manager di Google Play.

Per saperne di più sulla Bohemian Rhapsody Experience basta scaricare l’applicazione da Play Store.