scienza

I piccioni potranno imparare a leggere

piccioneRoma – Secondo un recente studio, condotto dall’Università di Otago in Nuova Zelanda e dalla Ruhr University in Germania, i piccioni potrebbero essere più intelligenti di quello che sembrano, perché possiedono l’abilità di leggere.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, questi volatili possono imparare a distinguere le parole reali dalle parole non esistenti, semplicemente osservando la combinazione delle lettere. Lo studio, il primo nella sua specie, prova che anche specie non appartenenti ai primati posseggono ‘abilità ortografiche’, cioè la capacità di riconoscere un oggetto tridimensionale rappresentato in due dimensioni, come ad esempio una parola.

La National Academy of Sciences di Washington, ha scelto quattro più intelligenti piccioni in gruppo di 18 e gli ha mostrato 8.000 combinazioni di parole e non parole. Quello che dovevano in seguito fare gli uccelli, era scegliere la risposta giusta. Il risultato è stato strabiliante, i quattro volatili, sono stati addirittura in grado di identificare quando le lettere erano posposte, per esempio in parole come ‘very’ e ‘vrey’.

Alla fine dell’esperimento, i volatili sono stati in grado di collezionare un vocabolario di ben 60 parole. Il team, ha in seguito confrontato l’abilità dei piccioni di distinguere anagrammi con quella dei babbuini e degli umani, scoprendo che l’abilità dei primi era notevolmente migliore rispetto a quella dei nostri primati.

Fonte www.freepressjournal.in