scienza

Un uomo paralizzato riacquista sensi grazie ad un braccio meccanico

braccio-meccanicoRoma – Un uomo paralizzato, sta riacquistando il senso del tatto grazie ad un braccio meccanico che viene controllato direttamente dal suo cervello. Si, è esatto. A Nathan Copeland, sono stati impiantati dei microchip nel cervello nel tentativo di bypassare il grave problema della sua spina dorsale.

I piccoli apparecchi, sono in grado di mandare impulsi elettrici che governano i movimenti verso e dal braccio meccanico, questo significa che l’uomo trentenne è in grado di toccare e addirittura prendere diverse cose. L’Università di Pittsburgh, ha rivelato oggi i risultati dei primi sei mesi di ricerca che per molti versi, sono apparsi come un vero e proprio successo. Le cellule di Copeland, hanno risposto in modo strabiliante agli impulsi elettrici, nonostante l’incidente d’auto che l’ha lasciato paralizzato, sia avvenuto più di dieci anni fa.

Nonostante la ricerca stia proseguendo nel migliore dei modi, la soluzione studiata non è purtroppo permanente. Copeland infatti, terminati gli esperimenti non può di certo portarsi a casa il braccio meccanico. “Tecnicamente quando tutto finisce, quello che mi porto a casa non è altro che il ricordo di una bella giornata con delle persone fighissime. I ricercatori, stanno lavorando proprio su questo aspetto, sarebbe qualcosa che cambierebbe radicalmente non solo la mia vita, ma quella di migliaia di persone.”

 

Fonte metro.co.uk