Il muco vaginale da acquoso è pian piano diminuito diventando più denso…

Si, sono di nuovo io. Siete liberi di insultarmi in qualsiasi modo ma, al momento, siete gli unici esperti a cui posso chiedere. Il muco vaginale da acquoso è pian piano diminuito diventando più denso, quasi cremoso. Tuttavia continuo ad avere la sensazione di bagnato. È già avvenuta l’ovulazione? Ho letto su internet che,a concepimento avvenuto, può esserci perdita di muco simile a quello ovulatorio. Può essere questo il caso? Aiutatemi a chiarire questi dubbi, vi prego

Giusy, 20 anni


Cara Giusy,
prima di tutto vorremmo subito dirti che questo spazio è stato pensato proprio per dare degli spunti di riflessione o cercare soluzioni ai mille dubbi e perplessità che si possono presentare nella nostra vita, ci fa molto piacere, quindi, che ti sia nuovamente rivolta a noi. 
Detto ciò tieni presente nella fase preovulatoria, quando gli estrogeni aumentano, si può notare un’aumentata secrezione di muco cervicale, che generalmente ha una consistenza prima gelatinosa, poi è opaco, poi sempre più limpido e filante fino ad assomigliare all’albume d’uovo. Questo cambiamento del muco vaginale è un’espediente che la natura ha messo in atto per facilitare l’ascesa degli spermatozoi verso l’ovulo della donna. Attraverso l’osservazione del muco vaginale è possibile capire se si è nel momento dell’ovulazione, infatti l’ultimo giorno della presenza di un muco liquido e filante è definito “giorno di massima fertilità”. Dopo l’ovulazione, quando le probabilità di rimanere incinta sono inferiori, le secrezioni vaginali diventano più appiccicose o possono scomparire del tutto.
Da quello che ci descrivi è possibile che l’ovulazione stia volgendo al termine, ma non è possibile stabilirlo con certezza perchè in ogni donna possono esserci comunque delle differenze.

Un caro saluto!