spettacolo

Le Luci della Centrale Elettrica: al via il tour di presentazione di TERRA

Ph. Magliocchetti

Roma – È partito giovedì 16 marzo da Fontanafredda (PD) il tour di presentazione di TERRA, il nuovo album de LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, uscito il 3 marzo ed entrato direttamente al quarto posto nella classifica FIMI/Gfk dei dischi più venduti della settimana.

Mi piaceva l’idea di non essere in dieci su un palco o di avere delle basi ma di essere in pochi e molto esposti, suonando tutto in quel momento. Una band come una tribù noi con i nostri strumenti, le nostre voci, le nostre mani. Farci guidare e proteggere da questo limite. Essere lì tutti insieme al centro del palco come in una sorta di rito liberatorio, fatto per noi e per chi verrà ad ascoltarci. E’ questo lo spirito con cui porteremo in giro le canzoni di “Terra”: un invito a ritrovarci tutti insieme nello stesso posto nello stesso momento, per esprimerci, per liberarci insieme di qualcosa che attraverso questo disco abbiamo provato a raccontare. Niente separazioni niente distanze: un concerto diretto, quasi come un corpo a corpo, un rito collettivo da celebrare insieme ogni sera”.

Vasco Brondi è accompagnato sul palco da una band di quattro elementi: Marco Ulcigrai (chitarra), Matteo Bennici (basso), Giusto Correnti (batteria) e Angelo Trabace (tastiere).

I concerti, organizzati da Godzillamarket, sono partiti il 16 marzo e si concluderanno il 28 aprile.

Queste le date del tour:

16/03 – FONTANAFREDDA (PN) – ASTRO CLUB

17/03 – CESENA – VIDIA

23/03 – TORINO – HIROSHIMA MON AMOUR – SOLD OUT

24/03 – RONCADE (TV) – NEW AGE

31/03 – NAPOLI – DUEL BEAT

07/04 – ROMA – ATLANTICO

08/04 – SENIGALLIA (AN) – MAMAMIA

13/04 – MILANO – ALCATRAZ

15/04 – PERUGIA – URBAN

17/04 – MOLFETTA – EREMO CLUB

21/04 – BOLOGNA – ESTRAGON

23/04 – GENOVA – SUPERNOVA

27/04 – TRENTO – SANBAPOLIS

28/04 – FIRENZE – OBIHALL

TERRA, il nuovo album de Le Luci della Centrale Elettrica, è prodotto artisticamente da Vasco Brondi e da Federico Dragogna e composto da dieci brani: A forma di fulmine, Qui, Coprifuoco, Nel profondo Veneto, Waltz degli scafisti, Iperconnessi, Chakra, Stelle Marine, Moscerini e Viaggi disorganizzati.

Dieci canzoni, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo. Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido che ha reso Vasco Brondi uno degli artisti italiani più riconosciuti e riconoscibili degli ultimi dieci anni, e che in TERRA si dimostra capace di raccontare i cambiamenti culturali e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi decenni attraverso una musica che sempre di più sposa l’attitudine cantautorale con i suoni e i ritmi del mondo.

L’album è uscito in versione cd+libro, accompagnato dal diario di lavorazione “La gloriosa autostrada dei ripensamenti”, ed è impreziosito dalla splendida copertina che ritrae l’opera di land art “Seven magic mountains” dell’artista Ugo Rondinone in uno scatto del fotografo Gianfranco Gorgoni.

TERRA è un disco etnico – ha scritto Vasco Brondi – ma di un’etnia immaginaria o per meglio dire “nuova” che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni.”

TERRA è il quarto disco di inediti dopo Canzoni da spiaggia deturpata (2008), Per ora noi la chiameremo felicità (2010) e Costellazioni (2013), l’album che ha imposto LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA all’attenzione di pubblico e media risultando il disco italiano più venduto nella settimana della sua uscita, secondo solo a Pharrell Williams nella classifica FIMI/Gfk.

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul disco sono disponibili sul sito ufficiale http://www.leluci.org e sulla pagina Facebook  http://www.facebook.com/LELUCIDELLACENTRALEELETTRICA.