spettacolo

Il flop di Man Down. Il film di Shia LeBeouf vende un solo biglietto al cinema

flop di man downROMA – È veramente uomo a terra Shia LeBeouf, protagonista di una delle più grandi disfatte del mondo del cinema. In Inghilterra il flop di Man Down non è passato inosservato. Il film nel paese ha venduto un solo biglietto, incassando 7 sterline (poco più di 8 euro). Guadagno totalizzato nei primi tre giorni di proiezione.

Il risultato è sicuramente non proprio incoraggiante visto che nessun film aveva mai fatto peggio prima d’ora.

Scritto da Adam G. Simon, il thriller racconta di un marine degli Stati Uniti che torna a casa dall’Afghanistan in un’America post-apocalittica. Con l’aiuto del suo migliore amico, interpretato da Jai ​​Courtney, l’uomo va alla ricerca della moglie e del figlio. Insieme a LeBeouf, nel cast Kate Mara, Clifton Collins Jr., Charlie Shotwell e Gary Oldman.

Il flop di Man Down: in Italia difficilmente arriverà

Il film diretto da Dito Montiel è stato proiettato in una sola sala nel nord dell’Inghilterra che – viste le circostanze – lo ha cancellato dalla sua programmazione.  Nello specifico in un cinema di Burnley, una città di circa 100 mila abitanti nel Lancashire. A non aiutare la pellicola la diffusione in contemporanea del film in DVD. Un’idea che non ha portato ad alcun risultato positivo. Critica e appassionati di cinema non hanno, infatti, intenzione di supportare Man Down.

Non è andata meglio in USA dove il film ha totalizzato un incasso di 450mila dollari. Una cifra irrisoria rispetto ai precedenti lavori di LeBeouf. In Italia, invece, Man Down non è neanche arrivato e dopo il flop di cui tutti parlano difficilmente lo si vedrà.