tech

Google lancia il fact check contro le fake news. Evidenziale le “fonti autorevoli”

fact check contro le fake newsROMA – Google lancia in tutto il mondo il fact check nel suo motore di ricerca contro la diffusione di fake news. La novità è stata annunciata al Festival del Giornalismo di Perugia. “Dopo aver valutato i riscontri ricevuti da parte degli utenti e degli editori, abbiamo deciso di rendere disponibile l’etichetta Fact Check in Google News ovunque e di estenderla al motore di ricerca, a livello globale e in tutte le lingue”, ha annunciato Google.

Grazie alla nuova funzione – disponibile dallo scorso ottobre limitatamente alla versione americana e britannica delle news di Google – nei risultati delle ricerche d’ora in poi verranno evidenziate le “fonti autorevoli”, oltre a un’etichetta che indica che la notizia è stata verificata e giudicata attendibile in base ai criteri fissati dal colosso del search.

Google lancia il fact check contro le fake news: gli snippet diranno la verità sulle news

Nello specifico, l’etichetta sarà visualizzata negli snippet che mostreranno informazioni sulla dichiarazione verificata, da chi è stata fatta e se una fonte ha verificato quella particolare dichiarazione. “Queste informazioni – ha spiegato Google in una nota – non saranno disponibili per qualsiasi risultato e potrebbero esserci pagine di risultati di ricerca in cui diverse fonti hanno verificato la stessa affermazione raggiungendo però conclusioni diverse”. In ogni caso, scrive Google, “riteniamo che sia utile per le persone capire il grado di consenso attorno a un argomento e avere informazioni chiare su quali fonti concordano”. Sarà un modo per essere più consapevoli di quello che si legge in giro. “Rendendo queste attività di fact checking più visibili nei risultati di ricerca, riteniamo che gli utenti possano esaminarle e valutarle con maggiore facilità per formarsi così opinioni e pareri informati”, ha aggiunto il colosso di Montain View.

Il sistema di verifica globale sarà gestito da compagnie specializzate, non da Google “in persona”. Nell’elenco dei periti di autenticazione di notizie sono già entrati BBC, CNN, The Guardian, The New York Times e altre 111 compagnie.

Google lancia il fact check contro le fake news: anche Facebook nella lotta

La lotta contro le fake news continua anche su Facebook.  Nei giorni scorsi, il team di Mark Zuckerberg ha lanciato in 14 Paesi, Italia compresa, un nuovo strumento a disposizione degli utenti nel news feed attraverso cui si potranno individuare le ‘fake news’. Si tratta di una vera e propria guida posizionata in cima al news feed della pagina Facebook.