attualita

Concluso il tour #NonCiFermaNessuno all’Università La Sapienza di Roma

#NonCiFermaNessunoROMA – La carovana dell’entusiasmo ha fatto tappa all’ Università La Sapienza di Roma per il decimo e ultimo appuntamento della terza edizione del tour motivazionale di Luca Abete #NonCiFermaNessuno. Una tappa attesissima che non ha deluso le aspettative dei tantissimi ragazzi venuti per accogliere con grande entusiasmo Luca Abete, il quale dal 2014 porta in giro in tutta Italia questo tour motivazionale. Quella che sembrava una scommessa ha raggiunto la sua consacrazione in questa terza edizione; un successo senza precedenti, confermato dalla grande attenzione dei media e dalla grande gratitudine del mondo accademico, come lo dimostra il titolo di Professore ad Honorem conferito a Luca Abete dall’Università degli Studi di Parma in occasione della terza tappa del tour.

#NonCiFermaNessuno, aggregatore di buone pratiche

“Il grande successo di quest’anno sta anche nel fatto che #NonCiFermaNessuno sia diventato un aggregatore di buone pratiche e di messaggi positivi; grazie al Consorzio Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) abbiamo approfondito la cultura del riciclo di carta e cartone e insieme al progetto Di che plastica 6 (realizzato da CONAI, COREPLA, ASSOBIOPLASTICHE e CIC) ci siamo orientati a promuovere i ricicli virtuosi degli imballaggi di plastica e bioplastica. Tutto ciò per diffondere una coscienza sana in merito al rispetto per l’ambiente.” Queste le parole di Luca Abete che sottolinea, quindi, l’importanza dell’ anima green presente in #NonCiFermaNessuno.

#NonCiFermaNessuno, la comunicazione è social

“Con i ragazzi abbiamo dialogato in tutti i modi possibili – continua Luca – utilizzando tantissimo i social network, mettendo in campo flashmob e tante iniziative che hanno letteralmente fatto impazzire i ragazzi sul web. Una comunicazione possibile anche grazie al nostro media partner R101, una radio che si conferma tra le più ascoltate d’Italia e dal grande impatto sui giovani.” Tanta la soddisfazione e la grinta nelle parole di Luca Abete, che dichiara inoltre: “Personalmente ne esco ancora più forte da questa esperienza, perché quello che può sembrare un donare ai ragazzi poi, come un boomerang, risulta essere carica positiva che mi viene restituita e quindi dico grazie a loro per tutte le emozioni e il coinvolgimento che mi hanno donato. Grazie a tutti i ragazzi, che colgono la bontà di questo progetto, riesco a capire quanto sia importante non soltanto donare agli altri ma, soprattutto, quanto sia grande il bisogno di dialogare con i giovani su tematiche fondamentali come il coraggio, l’energia e la voglia di non mollare mai!”

Il tour universitario si è concluso, ma durante i prossimi mesi sono previsti altri eventi che porteranno il messaggio di #NonCiFermaNessuno a contatto con altri ragazzi e in altri contesti.

Continua anche la grande sfida di questa campagna sociale: quella di raccogliere più chili di riso possibili da donare al Banco Alimentare grazie al food donor Penny Market. Il meccanismo è semplice, più aumentano gli iscritti alla community (sul sito www.noncifermanessuno.org e sui social network), più chili di riso vengono donati. Nella tappa di Roma è stata festeggiata la cifra record di 10 mila chili di riso donati; cifra che, ci si augura, possa addirittura aumentare nei prossimi mesi. Grandi traguardi raggiunti dunque, ma Luca Abete pensa già al futuro. La carovana dell’entusiasmo di #NonCiFermaNessuno non conosce limiti ed è pronta a nuovi viaggi, nuovi incontri e nuove sfide.

#NonCiFermaNessuno I numeri di questa terza edizione

10 tappe universitarie; 1 school day; una serie di eventi speciali. Più di 5 mila studenti coinvolti. Oltre 15 mila gadget distribuiti. Più di 100 passaggi su media nazionali e locali. Più di 200 ore di incontri in aula con Luca Abete. Oltre 6 mila interazioni sul social network. Oltre 400 contenuti multimediali realizzati. 10 mila kg di riso donati al Banco Alimentare