esteri

Louie, l’aragosta di 132 anni viene finalmente liberata

Roma – In onore del Mese Nazionale dell’Aragosta, un’aragosta di 132 anni è stata finalmente liberata dal ristorante nel quale è stata tenuta ‘prigioniera’ per ben 20 anni.

L’aragosta Louie, pesa 10 kg ed ha vissuto all’interno dell’acquario del Peter’s Clam Bar, New York, per due decenni. Adesso finalmente, è stata lasciata libera di poter tornare nel suo habitat naturale.

Da quanto si evince da alcune foto postate su Facebook, il Sindaco della città, Anthony J Santino, è stato colui che ha ufficialmente graziato il crostaceo.

“Non siate egoisti. Aiutate la nostra città a proteggere la natura. Durante questo Mese Nazionale dell’Aragosta, abbiamo deciso di liberare Louie, del peso di 10 kg e di 132 anni, in modo che possa tornare a vivere nel suo habitat naturale”.

In questi 20 anni comunque, non sembra che Louie se la sia passata male. Da quanto riportato dal New York Post infatti, sembra che Louis venisse trattato dal proprietario del ristorante, Butch Yamalli, come un vero e proprio animale domestico. Sembra addirittura che un cliente abbia offerto 1,000 dollari per Louis, ma Butch non ne ha voluto sapere.

“Stava cercando di negoziare con me. Diceva: ‘Voglio portarla a casa come regalo per la Festa del Papà’. Ma io non ne ho voluto sapere proprio nulla. Louie non si tocca, per me ormai è come un animale domestico,” ha affermato Butch. Si crede che l’aragosta più vecchia del mondo, abbia ad oggi 140 anni.

 

Fonte metro.co.uk