fotogallery

Dov’è l’oceano? L’uragano Irma ha divorato l’acqua delle Bahamas – FOTO e VIDEO

ROMA – Un uragano abbastanza forte da cambiare la forma di un oceano.
E’ quanto è accaduto alle Bahamas, dove l’acqua di alcune spiagge è stata letteralmente divorata dalla potenza dell’uragano Irma.
Un deserto di sabbia fangosa laddove prima c’era il mare: quel che ne resta sono conchiglie, alghe, e qualche pozza d’acqua qua e là.
Protagonista, suo malgrado, è la splendida spiaggia di Long Island, Bahamas.
Uno scenario che ha dell’incredibile, a testimoniare l’entità dell’uragano che sta sconvolgendo l’America orientale.

“Come meteorologo, ci sono cose che impari nei libri di testo che non potresti mai vedere in persona”, scrive Angela Fritz, meteorologa e commentatrice scientifica per il Washington Post, che definisce quanto accaduto “un fenomeno straordinario”.

La “gobba” dell’uragano Irma

Angela Fritz ha spiegato le dinamiche del fenomeno.
Nel centro della tempesta, dove la pressione è più bassa e i venti sono convergenti, l’acqua si accumula.
La bassa pressione è fondamentalmente un meccanismo di aspirazione, nel senso che attira l’aria verso l’interno.
Quando la pressione è eccezionalmente bassa e i venti sono molto forti, può creare un rigonfiamento di acqua oceanica sotto il centro della tempesta, una sorta di gobba.

In ogni caso, l’acqua mancante non è il segno di uno tsunami.
L’acqua è tornata gradualmente Long Island.

L’uragano Irma ha lasciato una scia di devastazione e ha ucciso almeno 24 persone nel suo percorso tra i Caraibi e Cuba negli ultimi giorni.
Dopo aver raggiunto le Keys e Miami, sta lentamente abbandonando la Florida, dove ha perso potenza diventando una tempesta tropicale in direzione della Georgia.

Hurricane Irma uragano irma (4) uragano irma (5) uragano irma (6) uragano irma (7) uragano irma (8) uragano irma (3)
<
>