È Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet

È Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet

Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internetROMA – È Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet.

Per l’undicesimo anno consecutivo, McAfee ha analizzato un ampio elenco di personaggi noti alla ricerca di quale fosse il più pericoloso da ricercare online. La cantante, quest’anno, sostituisce la vincitrice del 2016 Amy Schumer.

Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet, con lei tanti altri cantanti

Mentre tra i primi dieci “più pericolosi” storicamente si piazzavano un mix di musicisti, attori e presentatori TV, la ricerca di quest’anno ha, invece, raccolto dieci musicisti nei primi dieci “più pericolosi”. La ricerca rivela quali celebrità generano i risultati di ricerca più rischiosi che potrebbero potenzialmente esporre i loro fan a siti web dannosi.

Avril Lavigne ha venduto più di 40 milioni di album in tutto il mondo ed è la seconda artista femminile più venduta in Canada di tutti i tempi. Oggi, Avril può aggiungere ai suoi trofei anche Il titolo di “prima musicista femminile a conquistare il 1° posto nello studio McAfee Most Dangerous Celebrities”. Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internetLa Lavigne si era classificata al secondo posto nel 2013 alle spalle di Lily Collins. Bruno Mars (n.2) debutta quest’ anno piazzandosi al secondo posto, seguito a ruota da Carly Rae Jepsen (No. 3). I musicisti e cantanti Zayn Malik (n.4), Celine Dion (n.5), Calvin Harris (n.6), Justin Bieber (n.7), Diddy (n.8), Katy Perry (n.9) e Beyoncé (n.10) compongono la top ten.

I criminali informatici continuano a sfruttare il fascino delle celebrità sul grande pubblico per indurre ignari utenti a visitare siti web potenzialmente dannosi che vengono utilizzati per installare malware, rubare password e informazioni personali.

“Nel mondo digitale di oggi, vogliamo gli ultimi album di successo, video, film e altro ancora, immediatamente disponibili sui nostri dispositivi”, ha dichiarato Gary Davis, chief consumer security evangelist di McAfee. “E spesso, purtroppo, soddisfiamo i nostri desideri di fan accaniti senza pensare alla sicurezza, rischiando comportamenti avventati come fare clic su link sospetti che promettono le ultime notizie sulle celebrità più amate. Dobbiamo imparare a fermarci un attimo e considerare i rischi associati alla ricerca di contenuti scaricabili. Pensare prima di cliccare è una buona abitudine per navigare online in modo sicuro”.

Ricercando “Avril Lavigne free mp3” si ha il 22% di probabilità di ritrovarsi su un sito web dannoso. Nel 2016 il mercato globale della musica è cresciuto quasi del 6%, un chiaro segnale che la musica continua ad essere una parte importante della vita quotidiana di tutti noi, quindi non sorprende che le prime 10 celebrità rientrino nel mondo della musica. Mentre gli artisti vanno in tour e annunciano nuovi album e canzoni, il desiderio di avere ancora di più da questi cantautori continua a crescere.

Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet. I musicisti più pericolosi in Italia

Avril Lavigne la celebrity più pericolosa su internet

Con percentuali di rischio più ridotte, anche le celebrità italiane più pericolose fanno parte  del mondo musicale, con una classifica di rischio guidata da Emma Marrone (n.1), Vasco Rossi (n.2) e Fedez (n.3). La top ten delle celebrità italiane che comportano le più alte percentuali di rischio include:

Posizione Celebrità Pericolosità
1 Emma Marrone 7%
2 Vasco Rossi 7%
3 Fedez 6%
4 Belen Rodriguez 5%
5 Gianluca Vacchi 4%
6 Valentino Rossi 4%
7 Francesco Totti 3%
8 Chiara Ferragni 3%
9 Michelle Hunziker 3%
10 Ilary Blasi 2%

 

Anche se un po’ più sicure in generale, rispetto ai risultati globali, le attività di ricerca online nel nostro paese legate alle celebrità continuano a generare risultati rischiosi”, ha commentato Antonio Gaetani, Director Partner Product Management di McAfee. “Anche se notizie esclusive, anteprime premi e riconoscimenti sembrano attirare più delle prime pagine, la ricerca su qualsiasi celebrità può portare a siti pericolosi: invitiamo tutti a stare più attenti e a evitare di fare clic su pagine che sembrano sospette”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it