70.000 euro in progetti di alternanza scuola-lavoro nelle zone terremotate

70.000 euro in progetti di alternanza scuola-lavoro nelle zone terremotate

Roma – In occasione dei 30 anni della onlus Vises si e’ svolto oggi il convegno ‘Alternanza scuola-lavoro: quale futuro?’, in cui e’ stata presentato il risultato della raccolta fondi attivata da Federmenager: 70.000 euro che Vises ha deciso di destinare a progetti di alternanza scuola-lavoro nelle aree colpite dal terremoto in Abruzzo, Marche e Lazio.

Con il progetto di Vises ‘Un’impresa che fa scuola’ i manager delle sedi Federmanager coinvolte affiancheranno, in qualita’ di mentor, gli studenti delle scuole del Centro Italia per realizzare delle ‘mini-imprese’ (imprese formative strumentali), che permettano loro di acquisire competenze trasversali per una migliore comprensione ed inserimento nel mondo lavorativo.

L’intervento, in linea con le indicazioni europee ed internazionali, partira’ dall’anno scolastico 2017/2018 e durera’ 12 mesi. Gli istituti scolastici coinvolti, individuati da Anp-Associazione Nazionale dei Dirigenti e Alte Professionalita’ della scuola, partner di progetto, potranno innovare la didattica, oltre a rafforzare le proprie dotazioni strumentali.

“Siamo felici di poter realizzare il progetto perche’ questa esperienza dara’ l’opportunita’ ai ragazzi di sviluppare competenze per la loro crescita personale ma anche di offrire un contributo alla rinascita dei propri territori” ha dichiarato la presidente di Vises Rita Santarelli. “L’impegno dei manager- ha proseguito il presidente Federmanager Stefano Cuzzilla- e’ oggi doppiamente testimoniato dalla generosita’ con cui i colleghi hanno aderito alla nostra raccolta fondi e dal loro coinvolgimento come tutor esterni per trasferire ai giovani esperienza e competenze”.

Al convegno e’ intervenuto anche il capo segreteria tecnica Miur Oscar Pasquali, il quale ha presentato un bilancio positivo dei primi due anni di alternanza: “Il 90% degli studenti coinvolti ha partecipato ai percorsi. Ora la vera sfida e’ garantire a tutti percorsi formativi la qualita’. Con l’attivazione della piattaforma di gestione dell’alternanza il ministero mettera’ a disposizione uno strumento che eroghera’ gratuitamente la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro e semplifichera’ la gestione dell’alternanza per le scuole e anche per le strutture ospitanti. Per garantire il successo dell’alternanza- ha concluso- serve pero’ un impegno di sistema”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it