La coppa del mondo di tiramisù a un italiano: un 28enne di Belluno

La sua versione classica del dolce è stata giudicata la migliore

coppa del mondo di tiramisùROMA – È andata a un italiano di 28 anni la prima coppa del mondo di tiramisù. Si chiama Andrea Cicolella ed è di Belluno. A incoronarlo vincitore il “padre” del famoso dolce Roberto “Loli” Linguanotto, l’inventore della celebre ricetta.

Teatro della competizione Treviso che ha raccolto circa 720 partecipanti. Un numero ridotto di concorrenti per gli spazi che non avrebbero contenuto tutti gli iscritti. In gara nessun professionista del mestiere. Solo appassionati di pasticceria a battersi a colpi di strati.

I concorrenti si sono prima sfidati dal vivo in sei differenti luoghi presentando la loro versione tradizionale oppure creativa del dolce. I 48 migliori sono quindi stati selezionati per la semifinale. Alla fine, ne sono rimasti solo 4 che ieri si sono sfidati davanti a una giuria composta da critici, giornalisti, chef e pasticceri.

La coppa del mondo di tiramisù: vince il classico

Cicolella ha proposto una versione tradizionale del dolce preparata con savoiardi, mascarpone, uova, caffè e cacao. Questi gli ingredienti “base” che lo hanno reso il migliore su vari fronti: esecuzione tecnica, presentazione estetica del piatto, sapidità e armonia, intensità gustativa ed equilibrio.

La finale è stata tutta italiana. Al secondo posto è arrivata Valentina Sambo di Chioggia, al terzo Michela Masiero di Rovigo e al quarto Monica Michelin di Vedelago.