Tra leak e faide è il giorno di Taylor Swift: Reputation è out

taylor swift reputation

ROMA – Dopo tanta anticipazione Reputation è finalmente out. Il nuovo album di Taylor Swift è online su tutti gli store digitali. Quelli che lo hanno cercato sulle piattaforme di streaming sono, invece, rimasti delusi dallo scoprire l’assenza del disco. Come già anticipato nei giorni scorsi, l’album non sarà caricato sulle piattaforme  di streaming, almeno nella prima settimana d’uscita. Il periodo di assenza, però, potrebbe anche essere più lungo. Nessuna comunicazione ufficiale è stata rilasciata a tal proposito.

Taylor Swift, niente streaming per Reputation

Una mossa coerente con il rapporto che la Swift ha avuto in questi anni con le piattaforme di streaming. Per sostenere artisti e autori, la cantante ha, in diverse occasioni, fatto rimuovere il suo intero catalogo da Spotify e Apple Music. Queste due colpevoli di tenere per sé tutti i ricavi guadagnati con i loro abbonamenti. Abbonamenti che senza gli artisti non sarebbero stipulati. Nel corso degli anni le acque si sono calmate e un compromesso è stato raggiunto. Taylor, però, adesso ha cambiato le regole in tavola. Ecco perché oggi i fan non troveranno Reputation online.

Il leak di Reputation fa arrabbiare i fan di Taylor

Online, però, l’album c’è finito ben 12 ore prima della sua release. In America, Reputation è stato messo online illegalmente.

A Birmingham, invece, nelle stesse ore, l’album è stato trasmesso in filodiffusione in un negozio di dischi prima dell’uscita, scatenando l’ira dei fan. Gli Swifties si sono talmente arrabbiati che su Twitter sono anche arrivate diverse minacce ai dipendenti del negozio, “colpevoli” di rovinare il lavoro del loro idolo.

Reputation, l’album diviso tra amore e faide

E di faide Reputation ne è il regno. A far da padrona è quella con Kanye West e Kim Kardashian che da tempo accusano Taylor Swift di essere una vipera. Nel disco, la cantante dice la sua sulla storia. Da Look what you made me do a …Ready for it?. È, però, This Is Why We Can’t Have Nice Things il brano diretto a Kanye. Nel testo, la Swift accusa il rapper di fare il doppio gioco. Prima amico, poi nemico capace di “pugnalarmi alle spalle”.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it