Dove fare una visita gratuita, non avendo mai fatto controlli ginecologici?…

Salve, ho un’altra domanda: ho questo ritardo ma non ho sintomi secondo lei è un bene? la seconda , io purtroppo non ho mai fatto visite ne controlli ginecologici e questo non va bene , come posso fare una visita gratuita? e per la pillola o altri contraccettivi ormonali femminili devo sempre rivolgermi a
un ginecologo?
grazie

Anonima, 20 anni


Cara Anonima,
è difficile dare una risposta precisa e puntuale in quanto ogni organismo ha delle risposte individualizzate e non è detto che in entrambi casi, sia che ci sia una gravidanza in corso sia che ci sia un fisiologico ritardo, si manifestino dei sintomi specifici.
Quindi come ti suggerivamo nella risposta precedente potrebbe essere utile fare un test di gravidanza, facilmente reperibile in farmacia, per avere delle risposte più concrete.
Per quanto riguarda invece la tua seconda domanda, è importante quando si comincia ad avere una attività sessuale intraprendere dei controlli ginecologici non solo per prevenzione ma anche per avere tutte le informazioni a riguardo. E’ possibile recarsi presso il Consultorio della tua zona dove troverai una èquipe di esperti tra cui i ginecologi che si prenderanno cura dei tuoi dubbi e domande in maniera gratuita. Ti spiegheranno anche i diversi metodi contraccettivi in commercio a partire dal preservativo all’anello, dalla pillola al cerotto,  in modo che tu possa scegliere quello che maggiormente si adatta alle vostre esigenze.
Per prendere la pillola è importante fare una serie di esami per capire quale fra tutte le pillole in commercio meglio si adatta all’organismo di ogni persona. Per prima cosa, in genere il ginecologo farà un’anamnesi accurata, raccoglierà cioè tutti i dati: la storia medica familiare e personale, ponendo attenzione ad eventuali malattie in atto, all’uso di farmaci, fumo, etc. In seguito si dovrebbe effettuare una visita ginecologica  completata dalla palpazione delle mammelle; in mancanza di problemi o situazioni particolari, si prescriveranno esami del sangue per controllare i valori (in genere: glicemia, colesterolo HDL e LDL, trigliceridi, antitrombina e protrombina, transaminasi, lattico-deidrogenasi, gamma GT, bilirubina, emocromo) e uno striscio vaginale. I controlli successivi saranno semestrali o annuali (a seconda dell’età) e serviranno per verificare eventuali disturbi provocati dall’assunzione della pillola (spotting, cefalea, etc.). 

Speriamo di averti dato tutte le informazioni che cercavi, se ci fossero altri dubbi torna a scriverci…
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it