Album 2017, i più belli tra novità interessanti e grandi ritorni

Il solito Ed Sheeran e l’ottimo Sam Smith. Tra i classici Roger Waters

album 2017ROMA –  Grandi ritorni, novità interessanti. Il 2017 ha regalato tante e diverse proposte agli appassionati di musica. Dal Pop-Rock internazionale agli emergenti, dai cantautori ai grandi classici, mai come in passato ce n’è per tutti i gusti.

Ancora conferme per Ed Sheeran, una sorta di Re Mida della musica, che con ‘Divide’ si conferma capace di piazzare tutte le sue uscite ai primi posti di tutte le classifiche. Merita menzione anche l’ultimo lavoro di Sam Smith: ‘The thrill of it all’ è un album intimo, in cui non nasconde tristezza e depressione e dolore per un rapporto sentimentale andato distrutto.

Sam Smith – Too Good At Goodbyes (Official Video)

Tra i grandi classici Roger Waters, che con ‘Is This the Life We Really Want?’ torna con un nuovo ‘concept album’ a 25 anni da ‘Amused to Death’. Come concept album è All’Italia, l’album uscito a settembre di Massimo Priviero, in cui rende omaggio alle storie di vita degli italiani di ieri e di oggi. Invece, Jovanotti ha tentato un deciso cambio di rotta affidandosi a un produttore come Rick Rubin.

Album 2017, ecco nel dettaglio i più belli

POP-ROCK INTERNAZIONALE
– Ed Sheeran, ‘Divide’;
– Sam Smith, ‘The thrill of it all’;
– Foo Fighters, ‘Concrete and Gold’;
– Taylor Swift, ‘Reputation’.

CANTAUTORI
– Massimo Priviero, ‘All’Italia’;
– Fedez, ‘Comunisti col Rolex’ (con J-Ax);
– Jovanotti, ‘Oh Vita!’;
– Niccolo’ Fabi, ‘Diventi Inventi’.

EMERGENTI
– Brunori Sas, ‘A casa tutto bene’;
– Thegiornalisti, ‘Completamente Sold Out’;
– Coez, ‘Faccio un casino’;
– Ermal Meta, ‘Vietato Morire’.

CLASSIC ROCK
– Roger Waters, ‘Is This the Life We Really Want?’;
– U2, ‘Songs of Experience’;
– Gregg Allman, ‘Southern Blood’.