esteri

Ieri si è svolto il ‘No trousers on the Tube day’

Roma – Se durante la giornata di ieri ti fosse accidentalmente capitato di vedere in metro persone senza pantaloni, non hai avuto delle allucinazioni.

Ieri infatti, come ogni gennaio a partire dal 2002, si è svolto il ‘No trousers on the Tube day’.

Ci piacerebbe potervi dire che si tratta di una qualche iniziativa di beneficienza, ma purtroppo non è così.

Il 7 gennaio semplicemente, è stato scelto come giorno nel quale chiunque ne abbia voglia può riversarsi tra banchine e vagoni in mutande, sfidando non solo gli sguardi incuriositi delle altre persone, ma anche il freddo. La pratica, ormai famosa dal 2002, non è definibile come illegale perché le persone, tenendo indosso l’intimo, non sono propriamente nude e quindi non perseguibili dalla legge.

No trousers on the Tube day 4 No trousers on the Tube day 5 No trousers on the Tube day 3 No trousers on the Tube day (2)
<
>

Il flash mob, è stato ideato dalla The Stiff Upper Lip Society. Le regole, sono essenziali e semplicissime. I pantaloni possono essere tolti e rimessi all’interno della Metro Hai la possibilità di rimanere serio e svolgere le normali attività mentre sei senza pantaloni La società, sul suo sito ha aggiunto: “Avete la possibilità di indossare intimo ‘simpatico’, ma nulla di troppo fuori dalle righe. Nulla che sembri dire ‘Sono senza pantaloni perché sto partecipando ad uno stupido flash mob’.

Inoltre, se vi dovesse far sentire più a vostro agio, potrete indossare due paia di mutande. Niente perizomi, o qualsiasi altro tipo di intimo che possa offendere la sensibilità altrui”.

La società, ha poi aggiunto: “Il nostro scopo è quello di far divertire le persone, non di farle arrabbiare. Non vogliamo che le persone siano disgustate e gli organizzatori non si prendono assolutamente nessuna responsabilità, perciò riponiamo piena fiducia in voi!”

Fonte metro.co.uk