Multa salata per una donna che ha letto l’email del marito senza il suo permesso

ROMA – Una donna svizzera è stata accusata di violazione della privacy dopo aver letto l’email della nuova casella postale creata dal marito su un computer che i due condividevano.

Dopo essere entrata nella nuova casella di posta, la donna ha scoperto che il marito stava intrattenendo diversi rapporti extra coniugali con altre donne.

Le prime accuse, che costringevano la donna al pagamento di una multa di 7,500 sterline e a non reiterare nella sua condotta per due anni, risalgono allo scorso febbraio.

L’avvocato dell’accusa, ha affermato che la donna ha più volte violato la privacy del marito. L’avvocato della difesa, ha però dimostrato che non si poteva propriamente parlare di violazione della privacy, dato che la donna conosceva la password della casella postale del marito perché i due l’avevano precedentemente decisa insieme. Questo, ha ridotto consistentemente le accuse nei confronti della donna, che ora dovrà pagare una multa ridotta di 1,150 sterline.

Fonte metro.co.uk

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it