È morto un mio caro amico di scuola, da allora ho paura di perdere il mio compagno…

Mi rivolgo a voi in cerca di una spiegazione per quello che sto vivendo, ossia la mia costante paura di perdere la persona che amo…

Gentili Esperti, mi rivolgo a voi in cerca di una spiegazione per quello che sto vivendo, ossia la mia costante paura di perdere la persona che amo. È da circa un annetto che questa cosa mi tormenta, da quando è morto un mio caro amico di scuola, da allora si è scatenata in me questa costante paura di perdere il mio compagno, giorno dopo giorno vivo con la costante consapevolezza della nostra fragilità, di come oggi esistiamo e domani forse no! A volta vivo dei veri e propri momenti bui, scoppio a piangere e penso al dolore che potrei vivere in una circostanza simile. Spero che possiate aiutarmi seppur in minima parte a farmi capire come superare questa mia condizione. Grazie per l’attenzione.

Anonima, 24 anni



Cara Anonima,

grazie per aver condiviso con noi questa tua paura così intima. Ci dispiace per la perdita del tuo caro amico di scuola, dev’essere stato davvero doloroso per te vivere questo lutto. Comprendiamo la tristezza e il senso d’impotenza che si prova quando viene a mancare qualcuno a cui si tiene, sembra che la vita si fermi e che non sia più possibile ricominciare, ci si inizia a porre una serie di domande..perché è successo proprio a lui? Poteva succedere a me?
Il sentimento di rabbia nei confronti di una perdita così grande prende poi il sopravvento ed è difficile tornare alla solita vita poiché è come se mancasse un pezzo di un puzzle, un pezzo della tua storia. E soprattutto come tu stessa accennavi queste morte improvvise ci mettono di fronte al senso della vita, alla sua precarietà, al senso di impotenza e alla difficoltà di poter controllare ogni variabile.
Ci descrivi molto bene il tuo stato emotivo e pensiamo che probabilmente ti senti così perché ancora non hai superato il trauma del lutto, può sembrare che un anno sia sufficiente per superare il dolore ma sappi che è davvero poco. Ci vuole molto tempo per elaborare tutte queste emozioni così forti e contrastanti e parlarne con qualcuno esperto ti potrebbe aiutare. Sappi che è del tutto normale provare questi sentimenti quindi non aver paura di aprirti come già hai iniziato a fare rivolgendoti a noi!
Torna a scriverci quando vuoi!
Un caro saluto!