Sanremo. ‘Canzoni di una volta rimanevano, quelle di oggi si dimenticano’

Gli studenti del liceo Plauto tra le strade di Roma

ROMA – “Le canzoni di una volta rimanevano, le canzoni che vanno a Sanremo negli ultimi anni si dimenticano”. E’ una delle opinioni raccolte dagli studenti del Liceo Plauto di Roma impegnati nel percorso di alternanza scuola lavoro con l’agenzia Dire e diregiovani.it. “Negli ultimi anni – prosegue la signora intervistata – non lo seguo più come lo seguivo una volta, non è il Sanremo che vorrei vedere perché vedo di tutto tranne il significato vero della canzone, si parla di tutto, di politica, di sport e alla fine ti stanchi di vederlo”. Della stessa opinione un altro signore: “Quando avevo 20 anni, ora ne ho 52, era più carino ora è veramente noioso per quest non lo guarderò”. Sulla stessa un’altra delle intervistate: “non sono molo interessata a queste canzoni modernissime”. Unica nota positiva a favore del conduttore: “Baglioni è una persona più che rispettabile, ha il brio necessario ed è un bravo cantante”.
​​