esteri

Donald Trump: “Armiamo insegnanti, studenti e genitori”

donald trump studenti

ROMA – Donald Trump risponde con le armi alle continue stragi che tingono di rosso l’America.

Il presidente degli Stati Uniti ha accolto l’idea di voler armare insegnanti, studenti e genitori per evitare che un’altra strage, come quella che ha coinvolto una scuola della Florida nel giorno di San Valentino.

Se da un lato Trump è deciso a muoversi in questa direzione, dall’altro c’è un gruppo di studenti che ha manifestato contro la proposta del Presidente urlando a gran voce “Never again”.

Cosa è successo il 14 febbraio?

17 morti, feriti, spargimento di sangue e terrore. Questo è quello che è successo lo scorso 14 febbraio nella Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida. 

L’autore della strage è Nikolas Cruz: l’ex studente, descritto come un ‘ragazzo difficile’  ha fatto irruzione nella scuola sparando all’impazzata contro gli studenti con un fucile.

 

Tra le vittime ci sarebbe anche una professoressa, che ha fatto da scudo agli studenti per proteggerli.

Cruz è stato catturato a circa tre chilometri di distanza dalla scuola senza opporre resistenza alle forze dell’ordine.