Canna-gate, la moviola di Striscia la notizia a Francesco Monte

Il tg satirico ha sottoposto le parole dell’ex naufrago al “VAR” per sottolineare la sua colpevolezza

striscia la notizia francesco monte

ROMA – Senza fine. È la sorte del canna-gate all’Isola dei Famosi, che da tempo tiene banco nei salotti televisivi e non solo. Anche Striscia la notizia, nell’ultima puntata, è tornata sull’argomento per sottolineare la presunta verità. Poi strettamente collegata alla colpevolezza – sempre presunta – di Francesco Monte. Il tg satirico ha sottoposto il video da cui tutto è partito a moviola. Ad analizzare lo spezzone del reality che ha fatto scoppiare il caso il 29 gennaio. 

Le bugie della produzione

Quella sera, durante le nomination, Eva Henger ha lanciato le accuse in diretta. Come prevedibile, in quel momento è scoppiato il putiferio e – nel marasma generale – le parole di Monte si sono perse in mezzo alle dichiarazioni degli altri naufraghi. Striscia ha così ripulito e isolato l’audio del concorrente che, in quei momenti, dice: “L’hanno fatto in tanti. È normale che non si lamentano”. Secondo il tg satirico, la prova lampante. Un’ammissione in piena regola. In poco più di 7 minuti, il programma di Antonio Ricci passa al vaglio ogni fotogramma per arrivare all’evidente conclusione: Monte ha fumato in villa quando il gioco era già iniziato, come sottolinea il regolamento dell’edizione di quest’anno. I naufraghi, infatti, sono stati seguiti dalle telecamere sin dal loro arrivo nella casa in Honduras che li ha ospitati prima di salpare per l’isola. Striscia sembra, insomma, sottolineare l’ovvio senza aggiungere elementi nuovi alla questione che – tra l’altro – ha preso pieghe esagerate. 

Di mancata onestà viene, poi, accusata la produzione; mentre Alessia Marcuzzi diventa il capro espiratorio di un sistema che vuole nascondere le nefandezze avvenute in casa propria. In realtà, che all’Isola i concorrenti abbiano fumato non l’ha mai negato nessuno. Ora sembra che si stia esagerando con le “inchieste”. E lo sfogo, in diretta, di lunedì scorso della Marcuzzi ne è la prova. Non sarà arrivato il momento di chiudere il caso?