spettacolo

Il ritorno dei Prozac+ vent’anni dopo

Roma – Ritornano a distanza di vent’anni i Prozac+, una reunion già annunciata qualche giorno fa, in occasione della presentazione del Mi Ami Festival e confermata dalla notizia della partecipazione della band all’Home Festival di Treviso.
GianMaria Accusani, Eva Poles e Elisabetta Imelio non annunceranno altre date, i concerti saranno solo due. Gli appuntamenti non hanno alcuna volontà di celebrazione, sono soltanto due incredibili feste senza appello. “Abbiamo approfittato del ventennale di Acido Acida per chiudere sul palco un’esperienza meravigliosa come quella che abbiamo fatto assieme nei Prozac+. Una sorta di quadratura del cerchio insomma”, afferma la band. 

“Acido Acida”, il disco che li consacrò alle grandi platee e confermò i Prozac+ come band definitiva della musica alternativa italiana, uscì nel 1998 e vendette oltre 175.000 copie, trainato da quella “Acida” che divenne un vero e proprio tormentone; un risultato straordinario per una formazione dall’approccio radicale, nonchè la consacrazione di un genere che fino a quel momento non aveva avuto spazio nelle classifiche e nell’airplay radiofonico e televisivo.

Non c’è nessun tour previsto e non ci sono dischi inediti all’orizzonte: “La motivazione che ci ha spinto a fare questa cosa è molto lontana dal voler vendere o promuovere qualcosa ma è legata solo ed unicamente ad un fatto sentimentale, all’amore”. Non verranno aperte pagine Facebook o account Instagram: “sarà una operazione antisocial, una cosa molto vicina allo spirito che hanno sempre avuto i Prozac+”, specifica la band.

Due dunque gli unici concerti previsti, che la band ha scelto di effettuare in due importanti festival posti specularmente all’inizio e alla fine della stagione estiva: il primo sabato 26 maggio al MI AMI di Milano e il secondo il 31 agosto all’Home Festival di Treviso.