Garante minori Lazio: “Tema prevenzione abusi entri in aula”

NAPOLI – “Il Garante del Lazio ha il ruolo di diffondere i diritti del fanciullo e prevenire fenomeni come questo dell’abuso. E’ per questo che ho pensato di partecipare a questo importante progetto che coinvolge 10 scuole, sei del Lazio e quattro della Campania, per portare avanti, appunto, una campagna di diffusione positiva sui temi e una prevenzione all’interno delle scuole”. A spiegarlo all’agenzia Dire e’ Jacopo Marzetti, Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Lazio, tra i promotori del progetto “Noi Siamo Bambini”, una campagna contro gli abusi e lo sfruttamento sessuale dei minori che coinvolge 10 istituti italiani.

Il progetto sperimentale e’ nato dopo un protocollo stipulato tra il dipartimento Pari Opportunita’ della presidenza del Consiglio e l’istituto Morano di Caivano (Napoli), con il coinvolgimento attivo, insieme all’Istituto di Ortofonologia, all’agenzia di stampa Dire, e alla Societa’ Italiana di Pediatria, anche del Garante del Lazio, convinto che tramite una “collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo dell’eta’ evolutiva si possa promuovere il benessere fisico e neuro-psicologico di bambini e adolescenti. In questo, la scuola ha un ruolo fondamentale nell’educazione dei giovani per la formazione di un futuro contesto sociale sano”. In particolare, occorre “promuovere la formazione e la sensibilizzazione dei giovani alla salute, attraverso attivita’ scientifiche e campagne informative che veicolino corrette notizie sull’educazione sanitaria, psicologica e culturale sui media nuovi e tradizionali”.