Tra noi purtroppo c’è molta distanza, io sono di Roma e lui piemontese…

Il fatto è che lui verrebbe da solo a Roma, i suoi genitori non lo possono accompagnare.. perciò non può prendere un hotel da solo senza la maggiore età…

Salve.
Io avrei veramente bisogno di un consiglio, sono disperata.
Dunque, parto dall’inizio, circa due anni fa conobbi un ragazzo online. Iniziammo a scriverci e da lì non abbiamo mai smesso. Piano piano abbiamo capito che ci sta veramente un sentimento dietro, e ormai ci “amiamo” da più di un anno circa. Abbiamo veramente tanta voglia di vederci, perché ovviamente sono d’accordo sul fatto che per capire com’è fatta davvero una persona bisogna vedersi realmente e non solo parlarsi su WhatsApp. Tra noi purtroppo c’è molta distanza, io sono di Roma e lui piemontese, circa 500/550 km.
Abbiamo preso l’iniziativa di vederci, o almeno provarci. Ma il problema sono i miei genitori. Gliene ho parlato non so quante volte, sanno chi è e purtroppo non accettano la relazione. O meglio dire: mia madre la accetta ma continua a lamentarsi sul fatto che noi siamo troppo piccoli per affrontare una relazione del genere, mentre mio padre non la accetta e basta.
Appunto vorrei farli conoscere.. per fargli vedere che lui è davvero un bravo ragazzo e che non corro rischi.. se fosse questa una delle loro preoccupazioni..
Il fatto è che lui verrebbe da solo a Roma, i suoi genitori non lo possono accompagnare.. perciò non può prendere un hotel da solo senza la maggiore età.. mia madre ha detto che potremmo ospitarlo ma non sappiamo se nostro padre direbbe di sì..
Come posso fare? Io lo amo davvero tanto e non riuscirei mai a chiudere con lui solo perché la distanza ci divide.. o solo perché i miei non voglio questa relazione.. potreste aiutarmi?

Giorgia, 14 anni


Cara Giorgia,
dalle tue parole si capisce che sei molto innamorata e che questo amore sia sincero, ma certamente non si può negare che la situazione sia complessa.
Non possiamo biasimare i tuoi genitori, sei oggettivamente ancora piccola per poterti spostare da sola o per poter intraprendere una relazione a distanza senza complicazioni, già insite nel fatto che non viviate nella stessa città, quindi realisticamente diventa tutto più complicato e non è colpa di nessuno.
E’ pur vero che nessuno può impedirti di amare e di lasciare questo ragazzo solo perchè sta altrove, è possibile che sia davvero la tua anima gemella ma la quotidianità è molto importante, soprattutto per delle persone giovani come voi, per cui è necessario frequentarsi, fare esperienza insieme, condividere, etc…
Ma forse di queste cose già ne avete parlato e semmai sarà il tempo a farvi comprendere che strada prendere.
Siamo certi che per voi sia fondamentale incontrarvi per capire, a questo punto non c’è nessuno, a parte i genitori (un cugino, uno zio, un amico maggiorenne) , che possa accompagnarlo in questa avventura? Oppure potresti andare tu con tua madre, visto che al momento è la persona più favorevole a un’apertura.
Infine, visto che ancora non ci hai provato, con l’aiuto di tua mamma puoi sempre fare il tentativo di chiederlo a papà, al massimo ti dice di no.
Speriamo che tu possa realizzare il tuo desiderio, ma a volte la realtà ci mette davanti dei limiti che forse bisogna accettare, ma questo non significa smettere di sognare.
Un caro saluto!

 

 

24 Aprile 2018