Gabriella Martinelli e il suo nuovo disco che prende la pancia

Gabriella Martinelli e il suo nuovo disco che prende la pancia

È uscito il 20 aprile “La pancia è un cervello col buco”, un album ricco di suoni, storie e personalità che conferma l’artista pugliese uno dei nomi più interessanti tra le nuove leve del cantautorato femminile.

Roma – Abbiamo aspettato di ascoltarla dal vivo per raccontarvi bene e meglio il secondo progetto discografico di Gabriella Martinelli. È uscito il 20 aprile “La pancia è un cervello col buco”, un album ricco di suoni, storie e personalità che conferma l’artista pugliese uno dei nomi più interessanti tra le nuove leve del cantautorato femminile. Autrice e interprete delle sue canzoni, Gabriella Martinelli ha presentato il disco a Roma, sul palco del Monk, lo scorso 22 aprile: uno spettacolo al tramonto emozionante e coinvolgente, una performance generosa ripagata da un pubblico entusiasta. Insomma la cantautrice ci ha lasciati andare via con occhi felici e “pancia” piena. Emozionante, ironica, carismatica e sofisticata, la Martinelli ha dimostrato di essere un’artista matura, pronta a palcoscenici grandi e importanti. Questo secondo album è un affresco onirico, un disco crossover dalle intuizioni avvincenti in cui si sente forte e chiaro una grande personalità oltre ad una voce bella e dal timbro inconfondibile.

Gabriella Martinelli – La pancia è un cervello col buco

Le otto tracce de’ “La pancia è un cervello col buco” sono state registrate in presa diretta, l’album ha un sound minimale ma deciso, lontano dalle sonorità anni Ottanta tipiche di una certa musica indie: una scelta forse contro corrente che conferma però carattere e determinazione di Gabriella Martinelli. Ogni brano racconta storie di donne, idoli, signorine Bovary piene di dubbi e incertezze dilanianti. Signorine felicità colorate come le stoviglie, di nostalgia, oppure di slancio verso nuove spensieratezze. Creature libere, a volte come il peccato, espressioni dei sentimenti e compagne di baci che tradiscono tre volte, come il canto di un gallo. Protagoniste di altre vite oltre le loro, oltre la nostra. Sono storie, dove lo spirito e la voluttà si fanno veste cangiante. L’abito di una donna non è solo la stoffa che porta addosso, ma può essere una canzone, che dalla sua bellezza è indivisibile. 

Le ho incontrate nei miei appunti. Le ho scelte, le ho vestite appena: si riconoscono in un sound minimale, ognuna con le proprie gambe. Nate dai miei viaggi, dagli ascolti, da amicizie e fantasia”. Scrive Gabriella.

L’artista porta con sé, nella sua musica, i luoghi, i suoni e i colori con cui è cresciuta. A completare un lavoro già ricco di spunti e suggestioni ci sono le illustrazioni di Antonio Sileo, in arte Pronostico, che regala un volto e un corpo a Casimira, Erica, Giulia, Eliana e alle altre donne protagoniste del disco. Disegni poetici, affascinanti e allo stesso tempo rappresentativi del mondo di Gabriella.

“La pancia è un cervello col buco” è un album prodotto e arrangiato dalla stessa Gabriella Martinelli, un lavoro che merita di arrivare lontano e molto in alto: ascoltatelo vi riempirà l’anima.