Dirigente I.C. Valente: "Percorsi formativi ad hoc per rom e migranti"

Dirigente I.C. Valente: “Percorsi formativi ad hoc per rom e migranti”

NAPOLI – “La zona di Prenestino e Collatino, a Roma, ha subito molte trasformazioni di recente, soprattutto per la presenza di migranti, vista la vicinanza di centri d’accoglienza, e rom che vivono in un campo vicino la scuola. Abbiamo cercato di distinguerci facendo un lavoro individualizzato sugli alunni, con i docenti che sono chiamati a personalizzare i percorsi formativi adeguandoli alle esigenze degli studenti”.

A raccontarlo e’ Rosamaria Lauricella Ninotta, dirigente dell’istituto comprensivo Giovan Battista Valente di Roma, una delle dieci scuole di Lazio e Campania ad aderire alla campagna ‘Noi Siamo Bambini’, progetto di educazione e sensibilizzazione contro gli abusi sui minori promosso dal dipartimento Pari Opportunita’ della presidenza del Consiglio dei Ministri attraverso una convenzione con l’istituto Morano di Caivano (Napoli).

La campagna coinvolge anche la Societa’ Italiana di Pediatria, l’Istituto di Ortofonologia, l’agenzia di stampa Dire e il Garante dell’Infanzia del Lazio. “La nostra scuola – spiega la dirigente scolastica dell’IC Valente – non perde mai l’occasione di lavorare su progetti per la legalita’, contro bullismo e violenza e a favore della sicurezza. Siamo stati tra i protagonisti del progetto Scuole al Centro per tenere l’istituto aperto: non chiudiamo mai il nostro istituto, possiamo dire che non andiamo mai in vacanza. Nel 2017 siamo stati aperti perfino a Natale e la prossima estate ci prepariamo ad accogliere gli alunni anche nei mesi piu’ caldi dell’anno”.

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it