Guardiani della Galssia vol. 3, Disney licenzia James Gunn

Guardiani della Galssia vol. 3, Disney licenzia James Gunn

Disney ha ufficialmente interrotto ogni rapporto lavorativo con James Gunn, regista della saga dei Guardiani della Galassia.
Alla base della decisione “gli atteggiamenti e le affermazioni estremamente offensive scoperte nel feed Twitter di James”, spiega il CEO di Disney, Alan Horn, in un comunicato ufficiale, “indifendibili e non allineate con i valori del nostro studio”.

Ma a quali tweet si riferisce?

Si tratta di tweet pubblicati da Gunn diversi anni fa, quando ancora non era l’affermato regista di talento che conosciamo oggi.

Molti di questi tweet, postati tra il 2009 e il 2012, sono pesanti battute su minori che, secondo la Diseny, vanno ben oltre il tollerabile black humor.

Gunn ha esordito come sceneggiatore prima di intraprendere la carriera di regista, ed ha firmato lo script di alcune pellicole di successo come Scooby-Doo e Scooby-Doo 2.

Nel mondo dello spettacolo è sempre stata nota l’indole al politicamente scorretto di Gunn, che in più di un’occasione, soprattutto sui social, ha esternato in modi discutibili. 

Dopo il comunicato ufficiale del licenziamento, è seguita la risposta di Gunn:

"Le mie parole di quasi un anno fa furono, all’epoca, dei tentativi completamente falliti e sfortunati di essere provocatorio. Mi sono pentito di ciò che ho scritto per anni, da allora, non solo perché erano frasi stupide e per niente divertenti, oltre che completamente insensibili e non provocatorie come speravo, ma anche perché non riflettono la persona che sono oggi e che sono diventato da un po’ di tempo. A prescindere da quanto tempo sia passato, capisco e accetto la decisione (dovuta agli affari) presaoggi. Anche se sono passati anni, mi assumo la responsabilità del modo in cui mi sono comportato all’epoca. Tutto ciò che posso fare ora, oltre a pentirmi con sincerità, e essere la persona migliore che posso: accettare, capire, perseguire l’uguaglianza, e riflettere molto di più sulle dichiarazioni pubbliche che faccio e sugli obblighi che ho nei confronti delle discussioni pubbliche. A chiunque lavori nella mia industria e fuori offro le mie scuse più profonde. Vi voglio bene"

James Gunn
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it