Alice nella città, tutto pronto per la XVI edizione del festival fatto dai giovani

Alice nella città, tutto pronto per la XVI edizione del festival fatto dai giovani

ROMA – “L’impedimento deve essere sempre una molla per fare qualcosa in più”. Si apre con questo monito la sedicesima edizione di Alice nella Città, sezione autonoma della Festa del Cinema di Roma presentata oggi al Maxxi dai direttori artistici Gianluca Giannelli e Fabia Bettini
Alice nella città - Fabia Bettini

 
Un festival vivo, fatto per i giovani dai giovani. Alice nella Città propone un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme originali.
 
20 le proiezioni, 11 i film nel concorso Young|Adult (a votarli una giuria composta da 27 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale. 10 quelli in Alice|Panorama. Pellicole che, seppur raccontando il mondo delle nuove generazioni, offrono un pretesto per dire agli adulti cose da e sui giovani. 9 lungometraggi e 16 cortometraggi in Panorama Italia. Curata da Alice nella Città in collaborazione con Kino, la sezione punta alla scoperta e alla valorizzazione di un cinema giovane capace di raccontare storie intense e coraggiose di autori italiani.
 
Varie sezioni che, dal 18 al 28 ottobre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma e al Cinema Admiral, hanno come unico obiettivo lo sguardo al futuro, ai giovani talenti che si affacciano nel mondo del cinema. Attori e registi e giovani star che hanno già un grosso fanbase. Da Charlie Plummer a Jaden Smith, passando per Timothée Chamalet, uno dei protagonisti di Chiamami con il tuo nome. 
 
Parlando di star è impossibile non citare Rowan Atkinson. L’attore, al cinema dall’11 ottobre con Johnny English colpisce ancora, sarà presente alla prima del film e incontrerà gli studenti delle scuole di cinema il 7 ottobre a Milano.
 
Quest’anno, il mondo del cinema young di Alice nella Città gira tutto intorno ai legami di sangue e alla condivisione. Tema – quasi conduttore – di tante pellicole in concorso. Behold my heart e Ben is back in primis. 
 
Alice nella città assegnerà anche il premio opera prima MYmovies 2018 al miglior regista emergente. Grande novità di questa sedicesima edizione. In giuria Gianluca Guzzo, Elisa Sednaoui, Barry Morrow, Vinicio Marchioni e Andrea De Sica (alla regia di Baby, la nuova serie Netflix disponibile dal 30 novembre).
Alice nella città - Vinicio Marchioni

Alice nella città - Andrea De Sica

 

Young|Adult

  • The Elephant and the Butterfly
  • Behold my heart
  • Ben is back
  • Measure of a man
  • Jellyfish
  • Broken Mirrors
  • For a happy life
  • The new romantic
  • In your hands
  • Fiore Gemello
  • Butterfly

Fuori concorso

  • Tito and the Birds
  • Dilili in Paris

Alice|Panorama

  • Friday’s Child
  • Skate Kitchen
  • Hot summer nights
  • Prospect
  • The Harvesters
  • Miriam lies
  • The Belly of the whale
  • Let me fall
  • Winter flies

Panorama Italia

  • Backliner
  • Mamma + Mamma
  • Bene ma non benissimo
  • Go home
  • Soledad
  • Tutte le mie notti
  • Nevermind
  • Ti presento Sofia
  • Zen sul ghiaccio sottile 
 
Per la prima edizione, inoltre, Alice nella Città – in collaborazione con Leone Film Group – inaugurerà un nuovo format, “Dal corto al lungo”, nel quale i 10 registi del concorso cortometraggi, non solo avranno l’occasione di presentare i loro corti al festival, ma grazie a Leone Film Group potranno partecipare a un campus di formazione della durata di tre giorni (18-19-20 ottobre). A scegliere il vincitore una giuria composta da Raffaella Leone, Marco Belardi, Maite Bulgari, Ughetta Curto, Serena Lonigro e Carlo Salem. 

Alice nella Città è, però, anche Every child is my Child con un evento speciale legato al progetto Live for Sirya. Sullo schermol’anticipazione  dei primi 15 minuti del docufilm del raduno concerto di Vulci 2017 che ha visto alternarsi sul palco artisti come Daniele Silvestri, Irene Grandi, Emma Marrone, Tosca, Anna Foglietta, Pierfrancesco Favino, Vittoria Puccini, Paolo Genovese, Edoardo Leo, Paola Minaccioni, Andrea Bosca, Vinicio Marchioni, Anna Ferzetti, Lillo, Max Bruno e tanti altri.

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it